L’Inter batte il Sassuolo per 1-o nel posticipo domenicale della 23.a giornata di Serie A. Dopo la sconfitta di Torino contro la Juventus Mazzari aveva chiesto alla sua squadra la vittoria; è stato accontentato con una prestazione non esaltante ma caratterizzata dalla volontà nel raggiungere l’obiettivo.

Il bel gioco può ancora attendere ed il lavoro da fare è parecchio ma la squadra è riuscita a vincere una partita comunque giocata meglio del proprio avversario, rendendosi pericolosa in diverse circostanze. Il risultato sarebbe potuto essere più rotondo se Milito avesse sfruttato le occasioni che Palacio gli ha fornito. Il terzetto difensivo ha fornito una buona prestazione riuscendo a controllare bene gli attacchi avversari mentre il nuovo acquisto Hernanes ha patito l’emozione del debutto con la nuova maglia, riuscendo comunque a sfornare giocate di qualità a favore dei compagni di squadra.

Un successo che riporta un po’ di tranquillità in tutto l’ambiente nerazzurro che ha vissuto momenti complicati nell’ultimo periodo. La rescissione del contratto di Marco Branca, i risultati negativi delle ultime giornate e le vicissitudini di mercato con il caso Guarin-Vucinic non hanno aiutato la squadra in questo momento delicato della stagione. Questa vittoria può essere un nuovo inizio. La stagione è ancora lunga e un piazzamento in Europa League ancora alla portata. Sarà importante dare un seguito a questo risultato con la speranza che non si commettano più alcuni errori che hanno fatto perdere parecchi punti durante il corso del campionato.

Pagelle Inter:

HANDANOVIC 6.5: inoperoso per gran parte del match nelle rare occasioni in cui viene chiamato in causa è pronto e attento. Splendida la parata su Berardi che salva il risultato di parità nel primo tempo.

ROLANDO 6:  riuscito nel corso della stagione a scalare le gerarchie di Mazzarri, ormai titolare fisso sfoggia una prestazione attenta e precisa.

SAMUEL 7: The wall” (foto by infophoto) ritorna titolare dopo molto tempo, gioca una partita all’altezza del suo nome segnando anche il gol decisivo. Ci fossero più Walter Samuel nell’Inter la squadra non sarebbe in questa posizione di classifica.

(CAMPAGNARO S.V.)

JUAN JESUS 6: dopo la brutta prova in casa della Juventus il difensore brasiliano gioca una partita prudente, evita qualsiasi rischio effettuando solo giocate semplici.

JONATHAN 6: sulla fascia destra spinge meno che in altre occasioni, diligente in fase difensiva, da buona posizione calcia malamente fuori il pallone del possibile 2-0.

GUARIN 6.5: gioca una partita come se si dovesse far perdonare qualcosa (vedi possibile trasferimento alla Juve), corre e lotta per tutto il campo oltre che impegnare Pegolo in un paio di occasioni.

KUZMANOVIC 6: il centrocampista serbo continua a non convincere pienamente, tocca molti palloni ma non cambia mai il ritmo alle sue giocate. Partita comunque sufficiente senza infamia e senza lode.

( TAIDER S.V.)

HERNANES 6: debutto in chiaroscuro per il brasiliano. Sembra patire l’emozione e nel primo tempo sbaglia parecchi palloni, con il passare dei minuti regala alcune giocate deliziose. Suo l’assist da calcio d’angolo per il gol di Samuel.

NAGATOMO 6: corre, corre e ancora corre. Il problema è che non sempre corre con raziocinio e lascia spesso la sua fascia completamente scoperta in fase difensiva. Si nota per alcuni cross non sfruttati dalle punte.

PALACIO 6.5: in questo periodo non riesce a segnare? allora lui si trasforma in uomo assist regalando due cioccolatini al bacio che Milito non sfrutta a dovere. Come al solito svaria su tutto il fronte offensivo senza mai risparmiarsi.

MILITO 5: Il Principe” appare ancora lontano dalla sua migliore condizione. Non riesce a capitalizzare due buone occasioni e gioca una partita in ombra.

(BOTTA 6.5: appena entra al posto di Milito porta aria fresca nel reparto avanzato, qualità tecniche buone, sfrutta i pochi minuti a disposizione per mostrare al Mister che può essere una valida alternativa).

All. Mazzarri 6: prestazione sufficiente per la squadra, lascia perplessi però la decisione di non inserire una punta fresca come Icardi a partita in corso. La sensazione è che volesse difendere l’1-0 più che cercare la seconda rete. Onestamente contro il Sassuolo si poteva osare qualcosa di più.

Pagelle Sassuolo: Pegolo 6.5; Cannavaro 5.5; Bianco 5 (Missiroli 5); Ariaudo 5.5; Rosi 6; Brighi 6; Marrone 5.5; Biondini S.V. (Chibsah 6.5);Longhi 6; Berardi 5.5; Floccari 5 (Floro Flores S.V.).

ARBITRO: PERUZZO 5.5

A cura di Andrea De Boni