Conferenza stampa per Walter Mazzarri alla vigilia di Inter-Sassuolo, il tecnico toscano si è presentato davanti ai giornalisti presenti rispondendo alle domande sia sulla partita di domani sia sulle condizioni fisiche dei giocatori reduci dagli impegni con le loro nazionali.

Con Guarin il rapporto riparte da zero. Lui ha spiegato bene quello che pensa, per me è come se fosse il primo giorno di lavoro con lui“. Mazzarri (foto by Infophoto) ha voluto subito spegnere sul nascere le possibili polemiche sul centrocampista colombiano. Molti nerazzurri sono reduci dagli impegni internazionali: “Valuterò chi far giocare domani anche in base all’ultimo allenamento di oggi pomeriggio, Jonathan non c’è ma non è nulla di grave e comunque ho 3 esterni a disposizione”.

Si parla di un possibile dualismo tra Kovacic ed Hernanes: “Mi piace la qualità ed io sono un allenatore che osa. Bisogna essere bravi a fare la fase difensiva e se ci muoviamo bene tutti credo che non ci siano problemi“. Le aspettative per la gara di domani sono molto alte: “Conta il risultato e mi aspetto una squadra che giochi con ritmi più alti rispetto alla scorsa partita con il Torino. Nel campionato italiano non ci sono partite facili ma dobbiamo essere convinti di ciò che possiamo fare e grazie ai nostri tifosi avremo una maggiore carica”.

Zaza è il giocatore del momento in casa Sassuolo: “E’ un giovane di talento, normale che prima o poi sarebbe esploso”. Infine Mazzarri parla dei possibili progressi della sua squadra: “Abbiamo tanti giovani in squadra e devo pensare ai loro margini di miglioramento. Credo però che si possa migliorare a qualsiasi età e questa è la cosa più importante”.

LEGGI ANCHE

INTER GUARIN: “FELICE IN NERAZZURRO, MAI VOLUTO ANDARE ALLA JUVE”

STIPENDI INTER 2014: GUARIN TRA I PIU’ PAGATI, ICARDI MENO DI KUZMANOVIC

YUTO NAGATOMO COMPLEANNO: AUGURI AL NUMERO 55 NERAZZURRO