La partita perfetta: l’Inter batte il Sassuolo per 7-0 nella 2.a giornata del campionato di Serie A. Esattamente come nella stagione scorsa in casa degli emiliani, la Beneamata umilia gli avversari grazie ad una prestazione fantastica. Gol siglati da Icardi (3), Osvaldo (2), Kovacic e Guarin. Grazie a questo risultato i nerazzurri si portano a quota 4 punti in classifica in attesa della complicata trasferta di Palermo domenica prossima. Il Sassuolo non è praticamente mai entrato in campo, i grandi attesi Zaza e Berardi hanno ampiamente deluso con il nazionale U21 addirittura protagonista di una gomitata rifilata a Juan Jesus che gli è costata l’espulsione. Mazzarri può essere più che soddisfatto della sua squadra: l’Inter ha giocato una partita attenta, intelligente e piena di qualità. Risultato che regala molta fiducia a tutto l’ambiente nerazzurro. La scelta di scegliere dall’inizio Osvaldo al posto di Icardi è stata ampiamente indovinata dall’allenatore toscano. La stagione è molto lunga ma se l’Inter entrerà in campo in questo modo in tutte le partite la Beneamata potrà togliersi importanti soddisfazioni.

Il primo tempo inizia con l’Inter subito aggressiva e già al 3′ i nerazzurri passano in vantaggio grazie ad Icardi, bravo a sfruttare un rimpallo dopo una percussione di Kovacic ed insaccare in rete. Il Sassuolo prova a pressare alto, cercando di mettere in difficoltà il terzetto difensivo degli avversari ma lascia clamorosamente praterie alle ripartenze nerazzurre. Magnanelli al 7′ calcia di poco alto e Sansone al minuto 13 per pochi centimetri non riesce a finalizzare un ottimo cross di Versaljko. Il Sassuolo però è tutto qui ed i nerazzurri ne approfittano al 21′ con Kovacic che chiude in rete con un esterno all’angolino una fantastica azione iniziata da un colpo di tacco di Icardi e proseguita con una sponda perfetta di Osvaldo. L’Inter è padrona del campo ed al minuto 30 Icardi (foto by Infophoto) realizza il gol del 3-0 con un destro rasoterra sul secondo palo. Gli emiliani non riescono a rendersi pericolosi, Zaza è la brutta copia dell’attaccante visto in nazionale e Osvaldo al 43′ approfitta della situazione per siglare il 4-0 con un facile tocco dopo una percussione di Dodò. Finisce il primo tempo con il Sassuolo nervoso e stordito dalle proporzioni del risultato.

Nel secondo tempo il Sassuolo prova ad entrare in partita e Berardi al 53′ impegna Handanovic con un tiro da fuori. L’Inter però non ha nessuna intenzione di abbassare la guardi ed al minuto 54 Icardi realizza la sua personale tripletta con un bellissimo tiro di prima intenzione ad incrociare su assist di Kovacic. Gli emiliani, nervosi e frastornati, non riescono a contenere i nerazzurri e Berardi al 60′ perde la testa e viene espulso per una gomitata rifilata a Juan Jesus a palla lontana. Mazzarri inserisce Mbaye e Guarin ed il centrocampista colombiano al 72′ regala un assist a porta vuota ad Osvaldo che realizza il gol del 6-0. L’Inter continua ad attaccare ed al minuto 74 Guarin si toglie la soddisfazione del gol personale con un tiro che prima tocca il palo e poi si insacca nell’angolo opposto. Gli ultimi minuti sono pura accademia e l’arbitro, senza recupero, decide di mandare negli spogliatoi le squadre. Una grande Inter, un piccolo Sassuolo.

LEGGI ANCHE

INTER-SASSUOLO PROBABILI FORMAZIONI: BALLOTTAGGIO PALACIO-OSVALDO, ANDREOLLI DAL 1′

INTER-SASSUOLO CONVOCATI: MAZZARRI DEVE RINUNCIARE A JONATHAN

INTER-SASSUOLO: MAZZARRI “CON GUARIN SI RIPARTE DA ZERO, ZAZA GIOCATORE DI TALENTO”