Davide Santon saluta nuovamente l’Inter e il campionato italiano per riabbracciare la Premier League: va al Sunderland per sei milioni di euro. Il terzino aveva già lasciato una volta il club nerazzurro, nel 2011, quando dopo un prestito di 6 mesi al Cesena, si era trasferito al Newcastle. Non è andata bene questa seconda esperienza in nerazzurro, dunque era arrivato il momento di salutarsi un’altra volta, forse stavolta definitivamente. Al Sunderland inizierà dunque un nuovo campionato, una seconda avventura in Premier League che spera possa aprirgli nuovamente le porte della nazionale italiana.

La trattativa è sostanzialmente chiusa: Santon ha già lasciato il ritiro di Riscone di Brunico e domani volerà oltre Manica per le visite mediche di rito. Una volta superate, firmerà il contratto con la sua nuova squadra, il Sunderland. La società nerazzurra incasserà 6 milioni dalla sua cessione, 1,5 in più rispetto a quanto lo aveva pagato per riportarlo in Italia nel gennaio del 2015, sommando il prestito e il successivo riscatto. Nell’ultima stagione Mancini ha dato davvero pochissimo spazio al terzino: era partito alla grande giocando le prime 8 partite da titolare, poi è stato relegato in panchina. Ha collezionato solo altre quattro presenze in campionato, addirittura solo due nel girone di ritorno, osservando sempre i compagni dalla panchina. Ora però si apre una nuova opportunità per Santon, starà a lui sfruttarla al meglio per tornare a confermare tutte le cose buone che aveva fatto vedere da giovane.