Proprio ieri vi avevamo riportato della chiusura della trattativa che avrebbe riportato Davide Santon in Premier League, più precisamente al Sunderland, che avrebbe versato nelle casse dell’Inter 6 milioni di euro per il cartellino del giocatore: ebbene, tale affare non si farà più. Il club inglese ha annunciato poco fa tramite il proprio profilo Twitter ufficiale la rottura della trattativa con il club nerazzurro: «Il Sunderland non darà seguito al suo interesse per il giocatore dell’Inter Davide Santon, dopo che le trattative tra i due club non hanno raggiunto una conclusione positiva».

In realtà, l’Inter lascia trapelare che l’accordo tra le due società era stato trovato: a far saltare tutto pare sia stato proprio Santon, che non avrebbe gradito molto una clausola sul contratto che gli era stato proposto, in cui si prevedeva una decurtazione dell’ingaggio in caso di retrocessione del club. Vedremo se nelle prossime settimane si riuscirà a ricucire, in qualche modo, lo strappo tra il calciatore e il club inglese.