Oltre al sempre affascinante derby della Mole, l’11a giornata di Serie A offre un altro grande appuntamento di cartello con il match del Meazza Inter-Roma, uno scontro diretto per decretare in maniera inequivocabile intenzioni e ambizioni delle due squadre di vertice, una partita che vede in campo, tra le altre cose, la miglior difesa (7 gol in 10 partite per i nerazzurri) contro il miglio attacco (25 reti in totale) e due squadre di grande solidità che presentano filosofie di gioco completamente opposte: la macchinosità, a tratti estenuante, dell’Inter contro la verticalità della Roma. Serata da brividi dunque, in perfetto tema Halloween.

Nell’Inter torna Murillo dopo la squalifica, andando a comporre la coppia centrale difensiva insieme a Miranda. Nel ruolo di terzini, ancora spazio a Juan Jesus e Santon, giocatori che finora hanno dato convincenti garanzie a Mancini. Per il centrocampo è previsto il solito rombo con Medel vertice basso davanti alla difesa, al posto di Felipe Melo squalificato, e Perisic a fungere da trequartista dietro le punte Jovetic e Icardi. Nel ruolo di mezzala, fuori Kondogbia, pessimo contro il Bologna, dentro Guarin e Brozovic.

Garcia può contare nuovamente su De Rossi, ripresosi dall’infortunio anche se non ancora al pieno della forma, per un centrocampo che insieme a Pjanic e Nainggolan sta facendo davvero la differenza. Pronto comunque Vainqueur ad ogni evenienza. Anche la difesa giallorossa ha pian piano trovato la quadratura del cerchio, grazie al buon amalgama dei due centrali Manolas e Rüdiger, e Digne sull’esterno. In serata dovrebbe esserci Florenzi sul versante di destra, nonostante un Maicon scalpitante. Tridente offensivo pesantissimo con Gervinho e il rientrante Salah dalla squalifica sui lati e Dzeko punta centrale.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Santon, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic; Perisic; Icardi, Jovetic. All. Mancini.

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Salah, Dzeko, Gervinho. All. Garcia.