L’Inter vince 2-0 contro il Qarabag e si avvicina a grandi passi verso la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta di Europa League: questo il verdetto della serata nerazzurra che ha visto gli uomini guidati da Mazzarri portare a casa bottino pieno pur giocando una partita al di sotto delle attese. La Beneamata infatti ha faticato non poco a creare gioco mentre in difesa un super Ranocchia a tappato i buchi che ogni tanto si aprivano nella retroguardia nerazzurra. Poche le note positive dal punto di vista dei singoli: oltre al capitano nerazzurro bisogna segnalare il bellissimo gol di D’Ambrosio (per lui 3 gol in 4 partite in Europa se si considera anche il preliminare contro lo Stjarnan) e la capacità di Osvaldo di vivacizzare la manovra in attacco dal momento in cui è entrato in campo. Male invece Guarin: il centrocampista colombiano è parso un corpo estraneo al resto della squadra con il risultato di vedergli perdere molti palloni e mai inserito negli schemi di gioco. Ancora in difficoltà Hernanes, lontano parente del giocatore importante visto con la maglia della Lazio. Partita facile da dirigere per l’arbitro Kulbakov, bravo nella gestione dei cartellini.

Pagelle Inter

CARRIZO 6: in un paio di circostanze fa venire i brividi ai tifosi nerazzurri ma nel complesso non commette errori.

ANDREOLLI 5: in difficoltà per tutto l’arco del match, soffre la velocità degli avversari. In fase di appoggio sbaglia una quantità innumerevole di palloni.

RANOCCHIA 6.5: il migliore in difesa. Sempre attento rimedia agli errori dei suoi compagni di reparto.

JUAN JESUS 5.5: dietro non è impeccabile, ogni tanto perde la concentrazione e sbanda paurosamente.

D’AMBROSIO (foto by Infophoto) 6.5 : solo il gol vale il prezzo del biglietto. E’ lui il bomber di coppa.

HERNANES 5.5: la voglia non manca ma sembra che la condizione fisica non lo aiuti. Per un’Inter importante c’è bisogno di lui come quello visto ai tempi della Lazio.

( 72′ OBI 6: tanta corsa ma molta confusione. Regala un pallone ad Icardi che il centravanti argentino spreca malamente)

M’VILA 6: diga in mezzo al campo esegue il compitino senza particolari acuti.

KUZMANOVIC 5: troppo lento ed impacciato per dettare i tempi alla manovra nerazzurra.

( 59′ MEDEL 6: entra in campo lui e gli avversari non si rendono più pericolosi)

NAGATOMO 6: dopo il disastro contro il Cagliari per lui questa sera non era facile scendere in campo. Non particolarmente propositivo comunque disputa una discreta partita.

GUARIN 5: quando capirà che una squadra è composta da 11 giocatori potrà diventare molto più utile. Gioca da solo come se dovesse vincere lui la partita.

( 63′ OSVALDO 7: entra lui e l’Inter cambia. Regala un assist stupendo a Icardi in occasione del raddoppio nerazzurro)

ICARDI 6.5: pochi palloni giocabili: uno lo sbaglia malamente, uno è deviato in corner, il terzo lo scaraventa in rete. Centravanti vero.

ALL. MAZZARRI 6: non era facile giocare dopo la scoppola presa contro il Cagliari. La squadra fatica molto e si vede. Vittoria comunque conquistata e strada in discesa in Europa League. L’Inter però deve migliorare ancora molto.

Pagelle Qarabag: Sehic 6, I. Gurbanov 5 (23′ st Sadygov 5.5), Guseynov 5.5, Teli 5, Agolli 6, Qarayev 6, Yusifov 5 (10′ st Nadirov 6), Muarem 5.5, Richard Almeida 5, George 5 (16′ st Taghiyev 5.5), Reynaldo 6. All. G. Gurbanov 6

ARBITRO KULBAKOV: 6

LEGGI ANCHE

INTER-QARABAG EUROPA LEAGUE: D’AMBROSIO E ICARDI FANNO RESPIRARE I NERAZZURRI

CALENDARIO INTER: QARABAG E FIORENTINA PER DIMENTICARE IL CAGLIARI

COMPLEANNO MAZZARRI: STORIA DI UN AMORE MAI NATO CON IL POPOLO NERAZZURRO