L’Inter ha perso 3-1 l’amichevole contro i francesi del Paris Saint-Germain, disputata nella notte negli Stati Uniti. La formazione nerazzurra, che era reduce dal successo per 2-1 maturato contro il Salt Lake City, esce dunque sconfitta ancora una volta dopo il ko maturato dieci giorni fa contro il Cska Mosca.

Il 3-1 nella International Champions Cup è maturato grazie soprattutto a due indecisioni di Samir Handanovic: il portiere sloveno si è fatto sorprendere sulle due punizioni che portano ai gol di Aurier e Kurzawa; mentre la terza rete francese arriva solo nel finale, per opera ancora di Aurier, quando in porta c’è invece Carrizo.

Il 4-4-2 di Roberto Mancini prevedeva Handanovic in porta, Miranda-Ranocchia coppia centrale e D’Ambrosio e Erkin sulle fasce; Biabiany, Melo, Kondogbia e Nagatomo a centrocampo e Palacio-Jovetic in attacco. Ancofa fermo Icardi per la contusione alla spalla. Nel 4-2-3-1 del Psg c’è il nuovo acquisto Ben Arfa, che con Lucas e Ikone agisce alle spalle del 18enne italo-francese Callegari. Il primo gol arriva al 15’, mentre per l’Inter le uniche occasioni arrivano grazie a Stevan Jovetic. Il montenegrino pareggia su calcio di rigore al 46′ concesso per un tocco di mano di Lucas.

Nel secondo tempo le cose non cambiano e l’Inter sprofonda. Complice anche i molti cambi, il club nerazzurro subisce poi le altre due reti già citate. I primi cambi di Mancini a venti minuti dalla fine (dentro Carrizo, Santon e Bakayoko), mentre Emery butta nella mischia Cavani. Al 79′ Kondogbia esce per infortunio: botta alla caviglia, esce zoppicando.