Stefano Pioli avrebbe voluto dimettersi da allenatore dell’Inter nell’immediato dopo partita con la Fiorentina. L’indiscrezione arriva dalla Gazzetta dello Sport, svelata da Mirko Graziano e Luca Taidelli.

Secondo la ricostruzione operata dal quotidiano sportivo, al termine del rocambolesco 5-4, negli spogliatoi della squadra è piombato il direttore sportivo Piero Ausilio. Le sue urla sono state pesantissime: il dirigente ha messo la squadra davanti alle proprie responsabilità, invitando tutti a vergognarsi e non cercare di scaricare le proprie colpe sull’allenatore, perché tanto, alla fine, è sempre lui che paga in questi casi.

La sconfitta, la reazione di Ausilio avrebbero quindi portato l’allenatore sull’orlo delle dimissioni. “Questa non è la mia squadra”, la sua disamina a fine partita ammessa ad Ausilio, Gardini e Zhang junior.

Intanto, la società guarda ormai al futuro, alla prossima stagione. I calciatori sono tutti sotto esame, mentre per Pioli saranno decisive le prossime tre partite. Se le cose dovessero andare male già col Napoli, però, quelle dimissioni solo meditate a Firenze, potrebbero concretizzarsi.