Inter-Napoli è il posticipo domenicale della 7.a giornata di Serie A. I nerazzurri, dopo le sconfitte contro Cagliari e Fiorentina, sono chiamati al riscatto davanti al proprio pubblico ma sulla strada della squadra di Mazzarri si presenta un Napoli desideroso di proseguire il suo buon periodo di forma dopo il difficile inizio di stagione. Mazzarri recupera in extremis giocatori importanti ma comunque deve rinunciare a preziose pedine del suo scacchiere mentre per i partenopei è costretto a saltare il match di questa sera il solo Gargano. Partita affascinante che forse arriva al momento giusto per la Beneamata: una vittoria potrebbe rilanciare in maniera importante le ambizioni dei nerazzurri, in caso contrario però la panchina di Mazzarri potrebbe essere a rischio. 75 i precedenti tra le due formazioni a Milano: per i nerazzurri 51 vittorie, 16 pareggi e 8 sconfitte. L’ultimo match disputato a “S.Siro” è lo 0-0 della scorsa stagione. Arbitro di questa sera il Signor Daniele Orsato della sezione di Schio.

Mazzarri può contare su Kovacic, Medel e Nagatomo ma solo nelle ore precedenti al match il tecnico toscano capirà quale di questi giocatori potrà essere utilizzato sin dall’inizio. Assenti invece Osvaldo, Jonathan, D’Ambrosio e Campagnaro. Nonostante i molti dubbi della vigilia, il tecnico nerazzurro non sembra intenzionato a voler rinunciare al 3-5-2. Davanti ad Handanovic, il terzetto difensivo sarà composto da Vidic, Ranocchia e Juan Jesus. Scelte obbligate sulle corsie laterali con Dodò a sinistra e Nagatomo a destra, nel caso in cui il nazionale giapponese non dovesse esserci probabile l’opzione Mbaye. In mezzo al campo Medel dovrebbe partire dalla panchina con M’Vila pronto ad agire davanti alla difesa. Ennesima chance per Hernanes con il centrocampista brasiliano chiamato a riscattare le ultime deludenti prestazioni. Kovacic, nonostante il problema muscolare accusato con la nazionale croata, dovrebbe giocare dall’inizio mentre in attacco spazio alla coppia Palacio (foto by Infophoto)-Icardi.

Probabile formazione Inter:

Inter (3-5-2): Handanovic, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus, Nagatomo, Hernanes, M’Vila, Kovacic, Dodò, Palacio, Icardi. All. Mazzarri