Sulla crisi dell’Inter è intervenuto Massimo Moratti, atteso sotto la sede ella Saras da un nugolo di giornalisti, proprio come ai bei tempi della presidenza nerazzurra.

“Mancini ha tutte le carte in regola per poter tirare fuori l’Inter da questo brutto periodo”, è l’opinione del petroliere “Lui deve ritrovare calma e serenità per poter ritrovare punti di riferimento”.

Tra le accuse mosse al gruppo interista, anche quello di non seguire più il tecnico. Per Moratti è un problema, questo, che non esiste.

“Non credo che stia avvenendo una dinmica del genere, anche se non posso saperlo con certezza. E’ vero, però, che siamo in un momento di depressione generale ed i calciatori non reagiscono”.

Contro la Juventus l’Inter è crollata dopo aver disputato un buon primo tempo: “Quel che mi dispiace è che non ho visto la necessaria grinta che partite del genere impongono”.

E stasera, intanto, c’è il ritorno di coppa Italia. L’Inter incontra di nuovo lo spauracchio bianconero con le possibilità di arrivare in finale di coppa Italia ormai ridotte al lumicino dopo lo 0-3 rimediato all’andata.

“Invito comunque i tifosi ad essere presenti allo stadio, è pur sempre una partita di grande fascino, anche se partiamo da un risultato molto sfavorevole”.

Intanto, le voci sul futuro di Roberto Mancini si moltiplicano. La sua posizione non sarebbe più salda come quella di qualche settimana fa.

L’assenza dalla confeenza stampa di domenica sera post Juventus-Inter, afonia a parte, ha finito per alimentare le voci. L’ultimo scorcio di stagione servirà a decifrare anche l’avvenire del Mancio.