Sono passati 50 anni: il 27 maggio 1964 l’Inter vinceva la sua prima Coppa dei Campioni grazie al netto successo per 3-1 contro il Real Madrid nel mitico stadio “Prater” di Vienna. Suo padre Angelo Moratti riuscì a portare i nerazzurri sul tetto d’Europa ed i ricordi del figlio Massimo sono ancora indelebili, il Corriere lo ha intervistato per raccogliere tutte le sue emozioni:

Ero presente allo stadio con tutta la famiglia, ho incontrato in tribuna Alfred Hitchcock e, inspiegabilmente, mi è sembrato subito un buon segno”. Quell’Inter, denominata poi “La Grande Inter”, era una squadra piena di talento: “Arrivammo in finale senza mai perdere. Quella partita per Herrera e Suarez, ex del Barcellona, fu sentitissima”. Il Real Madrid poteva contare sul fenomeno Di Stefano: “Non era più molto giovane esattamente come Puskas. Una squadra che comunque aveva un fascino particolare anche per le 5 coppe vinte consecutivamente dal ’56 al ’60. Aveva tantissimi giocatori pieni di classe ed esperienza”.

Una vittoria che ha cambiato per sempre la storia dell’Inter: “E’ stata la partita che ha fatto conoscere l’Inter in tutto il Mondo, ha cambiato la storia della nostra società”. Parole piene di emozione quelle di Moratti (foto by Infophoto) che prosegue: “30mila tifosi ci seguirono a Vienna, molta gente se si considerano i tempi. E’ stata una festa preparata con grande cura e riuscita perfettamente”. Angelo Moratti era finalmente riuscito a raggiungere il traguardo più importante: “E’ stato come per me a Madrid, il momento in cui raccogli i frutti di un lavoro lungo e faticoso. Mio papà era felice anche perchè vedeva molta gente piangere di gioia intorno a lui”.

50 anni dopo è inevitabile ricordare quei tempi con un pizzico di nostalgia: “Normale ripensare con emozione non solo all’Inter di quei tempi ma anche a Milano: una città forse un po snob che visse la vittoria della Coppa Campioni l’anno successivo quasi come un atto dovuto”. Massimo Moratti rende omaggio alla squadra che fece conoscere l’Inter in tutto il mondo: i nerazzurri vinsero la loro prima Coppa Campioni grazie ad un successo in finale che non verrà mai dimenticato nella storia del calcio. Adesso è tempo di cambiamenti ma ogni Presidente nerazzurro che ci sarà in futuro potrà ritenersi soddisfatto solo quando sarà riuscito ad ottenere i risultati di Angelo Moratti, il Presidente della “Grande Inter”.

LEGGI ANCHE

INTER ANNIVERSARIO COPPA CAMPIONI: 50 ANNI FA LA VITTORIA DI VIENNA CONTRO IL REAL

COMPLEANNO INTER: 106 ANNI DI AMORE E STORIA NERAZZURRA

INTER RITIRO ZANETTI: IL SALUTO DEL CAPITANO NERAZZURRO, FOTO E VIDEO