Massimo Moratti torna a parlare di Inter: il patron nerazzurro a voluto commentare l’attuale momento della Beneamata, esprimendo il suo punto di vista sul futuro di Walter Mazzarri e sulle reali possibilità della squadra in questa stagione iniziata con molti problemi.

Mazzarri è una brava persona, seria e con molta voglia di lavorare. Io sono un pessimo esempio come presidente a riguardo degli allenatori, ho mandato via un tecnico che 2 giorni prima aveva vinto lo scudetto. Credo che comunque un allenatore è legato inevitabilmente ai risultati, l’importante è sempre la prossima partita e che la squadra abbia un processo di crescita continuo. Normale che se il rendimento dovesse decrescere, Mazzarri sarebbe nei guai“.

Parole che sanno di avvertimento nei confronti del tecnico toscano, fiducia a tempo e risultati che verranno costantemente monitorati per capire se potrà rimanere sulla panchina nerazzurra. Moratti (foto by Infophoto) contro il Napoli ha comunque visto un’Inter in netto miglioramento: “Mi è piaciuta la determinazione e la voglia che i ragazzi hanno messo in campo. Credo che ci sia stato un miglioramento e la voglia di raggiungere un risultato positivo fino alla fine”.

Chiusura su Thohir: “Mi sembra sempre più interista, prima delle partite è molto preoccupato esattamente come qualsiasi tifoso”.

LEGGI ANCHE

INTER THOHIR: “PROGETTO PLURIENNALE, PUNTIAMO A RIMANERE IN EUROPA”

INTER-NAPOLI 7.A GIORNATA: EMOZIONI E GOL AL “MEAZZA”, FINISCE 2-2

INTER-NAPOLI PAGELLE: HERNANES E’ FINALMENTE LUI, VIDIC ENNESIMO ERRORE GRAVE