Telles si è concesso su Twitter alle domande dei tifosi nerazzurri ed ha colto l’occasione per rispondere ad Alessio Romagnoli, che qualche giorno fa aveva chiesto ai nerazzurri se si sentissero pronti in vista di Inter-Milan di domenica.

“Ciao Alessio, io mi sentirò pronto solo dopo aver vinto il derby, ci vediamo domenica”, ha scritto il brasiliano.

Telles: sono come Roberto Carlos

Sarà la nazionalità, sarà il ruolo, sarà l’età. Sta di fatto che Alex Telles mette in chiaro un concetto che i tifosi nerazzurri sperano di non ritrovare nel faldone con voce ‘ultime parole famose’.

“Sono il nuovo Roberto Carlos”, dichiara, anzi scrive, Telles, 22 anni. Tanti quanti ne aveva l’ex madridista quando giunse, dal Palmeiras, alla corte dell’Inter.

“Se lavoro bene posso ripercorrere le sue orme”, le parole di Telles su Twitter in risposta alla domanda di un tifoso che gli aveva chiesto se il paragone con Roberto Carlos fosse calzante.

“I miei calciatori italiani preferiti sono Pirlo e Totti. Ammiro tanto Zanetti, uno che sapeva giocare in tutti i ruoli”, ha scritto ancora Telles che ha chiuso dichiarandosi già in clima derby: “Sono prontissimo: il #DerbyMilano è importante, dobbiamo fare di tutto per vincere”.

Alex Telles è nato a Caxias do Sul il 15 dicembre 1992. Cresciuto nelle giovanili della Juventude, club nel quale ha esordito nella stagione 2011-2012, in cui alla fine collezionò 13 presenze e 2 gol.

Sempre nel 2012 il passaggio al Gremio, in cui si fa notare a livello internazionale. 36 presenze, 1 gol ed il passaggio al aglatasaray.

Con i turchi una sola stagione (39 presenze e 2 gol), poi il passaggio in prestito all’Inter.