Com’è noto, le trasferte sudamericane per le nazionali causano sempre una certa apprensione da questa parte dell’Atlantico, soprattutto se la ripresa del campionato coincide con un match clou tipo Inter-Milan, derby della Madunina numero 215, in programma domenica sera a San Siro. Giocatori importanti sono costretti a raggiungere i compagni solamente il giovedì o addirittura il venerdì, con le gambe e la testa rammollite dal jet lag, e non capita di rado che qualcuno perda (involontariamente?) l’aereo e finiscano per unirsi al resto della squadra poche ore prima della trasferta. Senza dimenticare la prospettiva peggiore: il classico infortunio dai contorni poco chiari nel corso di un’inutile amichevole. Ed è proprio quello che è accaduto all’interista Joao Miranda.

L’ex centrale dell’Atletico Madrid, infatti, è dovuto uscire dopo 20′ del test che il suo Brasile stava svolgendo contro gli Stati Uniti. Al termine della gara il difensore ha così commentato il suo infortunio: “Purtroppo ho subito un colpo al ginocchio e sono dovuto uscire. Mi è stato riferito che si tratta di un problema al collaterale mediale. Adesso effettuerò gli esami all’Inter per capire esattamente l’entità dell’infortunio. Non credo si tratti di nulla di grave, ma ancora non so con precisione“. Non sarà nulla di grave, come ci auguriamo, ma il riferimento esplicito al legamento collaterale mediale sembra mettere una pietra tombale sopra l’eventualità di vedere Miranda scendere in campo domenica sera contro il Milan. Un derby è un derby, ma se davvero il problema è ai legamenti, per quanto lieve possa essere, dubitiamo che Roberto Mancini se la senta di rischiare uno dei suoi uomini chiave. Al suo posto, con ogni probabilità, giocherà Andrea Ranocchia.

Il Sudamerica porta notizie migliori per ciò che riguarda la sponda rossonera. Carlos Bacca, infatti, ha festeggiato il suo 29esimo compleanno segnando un gol nell’1-1 in amichevole tra la sua Colombia e il Perù. Un gol pippesco se ce n’è uno, con scatto bruciante sul filo del fuorigioco a raccogliere un suggerimento in profondità, e conclusione sporca ma tremendamente efficace. L’ex centravanti del Siviglia si è ormai preso il posto di titolare nei Cafeteros, e non è roba da poco, visto che in panchina ci finisce uno come Jackson Martinez (sì, la prima scelta estiva di Galliani). Anche Bacca tornerà a Milanello a 72 ore dal derby di domenica, ma l’iniezione di fiducia sarà tale da fargli dimenticare la stanchezza.