Le ultime deludenti prestazioni in campionato della squadra nerazzurra (leggi qui la cronaca dell’ultimo match), sembrano aver infastidito non poco il Presidente indonesiano Thohir. La squadra di Mazzarri, dopo un campionato vissuto tra alti e bassi, nelle trasferte di Firenze e Verona sembrava aver trovato la formula giusta per finire la stagione in maniera positiva. Le ultime partite dell’Inter hanno evidenziato però i soliti problemi di velocità nella costruzione della manovra e di incapacità nel rimanere concentrati mentalmente per tutto l’arco della gara.

Le parole del “tycoon” indonesiano, poco prima della sua partenza direzione casa, sono state un chiaro avviso da parte del Presidente di come l’andamento delle ultime partite sarà fondamentale per decidere chi potrà rimanere e chi invece dovrà andare via (leggi qui le parole di Thohir). Vero che con l’allenatore livornese si è parlato di programmazione futura ma è vero anche che a specifica domanda, Thohir non ha voluto ufficializzare la permanenza sulla panchina nerazzurra di Mazzarri (foto by Infophoto) anche per la prossima stagione.

La qualificazione per la prossima Europa League è un obiettivo importante sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista del prestigio, impensabile che una squadra come l’Inter possa rimanere fuori dalle competizioni europee per il secondo anno consecutivo. Thohir ha posto un obiettivo all’allenatore ed ai suoi giocatori e la sensazione è che se questo non verrà raggiunto, parecchie persone dovranno rispondere del mancato risultato ottenuto.

Mazzarri quindi rischia di veder finire la sua avventura con l’Inter dopo appena una stagione ed il raggiungimento del pass europeo sarà un vero e proprio spartiacque per il futuro del tecnico. La lista di possibili successori al tecnico livornese è già lunga con Mihajlovic, attualmente allenatore della Sampdoria, in prima fila ma le opzioni De Boer e Laudrup non sono da sottovalutare.

Mazzarri ha un’unica strada per continuare ad allenare l’Inter anche nella prossima stagione, ottenere la qualificazione alla prossima Europa League: solo così l’attuale allenatore nerazzurro potrà rinforzare la fiducia del Presidente Thohir nei suoi confronti ed avere il tempo necessario per costruire una squadra competitiva ed importante per il prossimo campionato.