Inter-Lazio è finta 3-0. Alla fine non ci sono state particolari contestazioni per l’arbitro Mazzoleni, ‘salvato’ dalle polemiche a causa del largo risultato con cui alla fine i nerazzurri hanno piegato la squadra di Simone Inzaghi.

Sul finire del primo tempo a protestare è proprio la formazione cara a patron Lotito. D’Ambrosio colpisce con una manata Lulic. Il nerazzurro rischia il cartellino rosso, il direttore di gara preferisce addirittura soprassedere, non concendendo neanche punizione a favore dei biancocelesti.

Ad inizio ripresa Dusan Basta affossa Icardi. Sarebbe rigore, ma l’arbitro anche in questo caso lascia perdere e fa male. E’ fortunato, però, perché dopo un minuto l’Inter coglie il vantaggio con Banega.

Qualche minuto dopo Mauro Icardi riceve lo stesso trattamento da Lucas Biglia. Niente rigore, ma il penalty c’era.

Infine, proteste laziali per una gomitata di D’Ambrosio a Marco Parolo. Il rigore ci sarebbe, Mazzoleni lascia correre.

Alla fine il fischietto bergamasco merita un 5.