Dopo un Mondiale vissuto non da protagonista il centrocampista dell’Inter Mateo Kovacic (foto by Infophoto) è pronto a cominciare la sua nuova stagione con la Beneamata, deciso a ripagare l’amore e la fiducia datagli da tutto il popolo nerazzurro. Molti gli obiettivi per il numero 10 nerazzurro oltre il sogno di giocare la Champions League con l’Inter. Ecco l’intervista rilasciata da Kovacic alla Gazzetta dello Sport:

Appena arrivato nel ritiro di Pinzolo è subito stato tra i migliori in campo contro il Prato: “Non avevo le gambe appesantite dai molti allenamenti come i miei compagni e quindi è stato più semplice. Comunque durante le vacanze mi sono tenuto in allenamento“. Lei è considerato da tutti come un potenziale top-player: “Sono molto contento della fiducia che mi è stata data e non sento pressione per questo”. La scorsa stagione non è riuscito a segnare con la maglia nerazzurra: “Non è un problema, da piccolo preferivo lasciar segnare i miei compagni ma ora devo cambiare. Cercherò prima di guardare la porta avversaria e solo dopo il compagno libero. Lavoro molto sul tiro in porta con specifici esercizi in allenamento“.

Quest’anno l’Inter ha già effettuato molti nuovi acquisti: “M’Vila ha qualità indiscutibili. Dodò tecnicamente è fortissimo e mi ha stupito che la Roma lo abbia ceduto. Sono molto contento che ci siano ragazzi giovani come me in squadra. Giocare con Vidic è un piacere“. Sono arrivati nuovi giocatori ma sono partiti i “senatori argentini”: “Devo ringraziarli tutti per quello che mi hanno insegnato. Adesso però inizia un nuovo capitolo e cercheremo di ripetere le loro imprese“.

Chiusura con gli obiettivi per la stagione appena iniziata: “Sarò soddisfatto solo se riusciremo a conquistare un posto in Champions League e se riuscirò a fare qualche gol. Adesso non dobbiamo parlare ma lavorare duramente senza fare proclami”.

LEGGI ANCHE

INTER OSVALDO: “SPERO DI FARE BENE, FELICISSIMO DI ESSERE QUI”

CALCIOMERCATO INTER: DOPO OSVALDO E MEDEL SI PENSA AL MERCATO IN USCITA

CALCIOMERCATO INTER: TAIDER E SCHELOTTO VERSO IL SOUTHAMPTON