Pochi giorni dopo l’esclusione dalla lista Uefa dell’Inter, Stevan Jovetic non nasconde la sua delusione: «Sono deluso, ma siamo rimasti fuori in quattro, non sono da solo». Avrebbe voluto giocarla l’Europa League e adesso non può far altro che fare il tifo affinché i suoi compagni riescano a superare il girone, per potersi aggregare alla competizione europea almeno dal prossimo febbraio: «E speriamo che poi si possano aggiungere altri giocatori, per tentare di vincere l’Europa League». Nonostante la grande delusione, il numero dieci nerazzurro appare dunque anche piuttosto motivato e propositivo: ha voglia di dimostrare al nuovo allenatore che si può assolutamente fare affidamento su di lui, che cederlo sarebbe stato un errore.

Secondo quanto raccontano gli operatori di mercato, Jovetic sarebbe stato vicinissimo a lasciare l’Inter durante la scorsa estate: Milan e Fiorentina l’avrebbero voluto a tutti i costi. Il giocatore però smentisce l’interesse dei rossoneri, mentre conferma assolutamente quello dei viola: «Non ero vicino al club rossonero, mentre con la Fiorentina ci sono stati dei contatti tra le società. Alla fine, però, non mi hanno ceduto: io voglio rimanere all’Inter e giocare, perché so che posso giocare».

Jovetic non è ovviamente l’unico escluso eccellente dalle liste Uefa: cliccando qui avrete una panoramica su tutti i grandi delusi di questo avvio di stagione che – vi ricordiamo – qualcuno di loro potrebbe però essere inserito nella lista integrativa di febbraio.