E’ stato il fiore all’occhiello della campagna acquisti invernale per i nerazzurri (leggi qui i dettagli dell’operazione) e le sue prime prestazioni in campo hanno dimostrato tutto il suo valore e la sua importanza all’interno della squadra: stiamo parlando di Hernanes, 28 anni e una voglia irrefrenabile di vincere. Il centrocampista brasiliano ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport nella quale ha parlato dei suoi primi mesi in maglia nerazzurra: “Nella mia vita ho sempre pensato di fare molto anche se avevo poco, figuriamoci ora che ho molto cosa penso di poter fare”. Il molto di cui parla è L’Inter ed Hernanes spiega la sua scelta di trasferirsi a Milano: “In Brasile anche una neopromossa può lottare per lo Scudetto, qui è diverso perchè possono vincere solo le più forti e l’Inter è una delle squadre che può farlo“.

Il Profeta” si mostra sicuro e felice della scelta fatta pur non dimenticando i suoi ex compagni: “Sono rimasto in contatto con Dias, Emerson e Ledesma. Ringrazio molto Lotito per la disponibiltà che ha avuto con me quando ho deciso di cambiare squadra”. Tornando a parlare di Inter il brasiliano elogia il suo nuovo allenatore: “Mazzarri è un grande tecnico, uno che non lascia mai niente al caso. Mi ha colpito il modo in cui prepara le partite“. Sui progetti futuri in maglia nerazzurra appare sicuro e ambizioso: “Sono venuto qui per vincere, nei prossimi 2-3 anni credo possiamo raggiungere obiettivi importanti. Vidic (clicca qui per i dettagli sull’arrivo del giocatore serbo) è un acquisto che rispecchia la voglia della società di tornare ai livelli che le competono”.

Chiusura sul Presidente Thohir che lo ha voluto fortemente come primo grande acquisto della sua gestione: “E’ un piacere ma anche una responsabilità. Negli ultimi anni ho lavorato tanto per arrivare fino a qui e sono sicuro che le cose andranno nel verso giusto; tutti qui mi hanno voluto bene sin dall’inizio”.

Hernanes (foto by Infophoto) dovrà dimostrare come lui possa essere una delle basi solide sulla quale ricostruire la squadra per il futuro. L’inizio è stato molto positivo ma la strada da percorrere è ancora molto lunga e le difficoltà possono presentarsi in qualsiasi momento. Thohir ha in mente un’Inter solida e vincente nei prossimi anni (leggi qui i progetti futuri del magnate indonesiano) ed i tifosi sperano che il centrocampista brasiliano possa regalare quelle soddisfazioni che da qualche anno mancano in casa nerazzurra.

A cura di Andrea De Boni