Il pareggio con la prima della classe nell’ultima di campionato e il recente acquisto di due giocatori di prima fascia come Podolski e – soprattutto – Shaqiri hanno portato molto entusiasmo nell’ambiente nerazzuro, che oggi, alle ore 12.30, si appresta ad affrontare a San Siro il Genoa, in leggera flessione nelle ultime gare ma avversario sempre ostico nonché diretto concorrente per la terza piazza che vale l’accesso alla Champions League.

INTER Davanti alla porta difesa da Handanovic ci sarà una difesa decimata dalle assenze, composta da Campagnaro a destra, D’Ambrosio a sinistra e la coppia Andreolli-Vidic in mezzo al muro difensivo dei milanesi che vanno a prendere il posto degli squalificati Ranocchia e Juan Jesus. Sulla linea mediana ci sarà il trio Kuzmanovic, Medel e Guarin mentre in avanti trova già spazio dal primo minuto il neoacquisto Podolski che affianca il compagno di reparto Icardi, entrambi supportati da uno fra Hernanes, nel ruolo di rifinitore, o Palacio; Kovacic deve scontare ancora un turno di squalifica. Ancora nessuna convocazione per il colpo di mercato Shaqiri e per Osvaldo, quest’ultimo messo sul mercato dalla società.

GENOA Mister Gasperini non potrà fare affidamento su due dei giocatori più importanti del suo scacchiere tattico: il gioiellino Perotti e il difensore Roncaglia, entrambi squalificati. Fra i pali Perin, mentre la linea difensiva a quattro sarà probabilmente composta da Edenilson e Antonelli sugli esterni mentre al centro si poszioneranno Burdisso e De Maio. A centrocampo Rincon e Bertolacci dovrebbero partire dal primo minuto, mentre Sturaro e il nuovo acquisto Tino Costa sono in lotta per una maglia da titolare. In avanti Gasperini si affiderà nuovamente a Matri come punta centrale, al quale affiancherà Iago Falque sulla destra e uno fra Lestienne e Kucka sulla sinistra, con quest’ultimo in leggero vantaggio sul belga.

INTER (4-3-1-2) Handanovic; D’Ambrosio, Andreolli, Vidic, Campagnaro; Guarin, Medel, Kuzmanovic; Hernanes, Icardi, Podolski. All. Mancini

GENOA (4-3-3) Perin; Edenilson, Burdisso, De Maio, Antonelli; Sturaro, Rincon, Bertolacci; Iago Falque, Matri, Kucka. All. Gasperini