l’Inter torna al successo contro la Fiorentina grazie soprattutto ad un inizio scoppiettante che vale il 3-0 dopo poco meno di venti minuti. I viola si svegliano e, nonostante l’uomo in meno,si riportano sotto sul 3-2, nel finale Icardi chiude i conti regalando a Pioli la prima vittoria della sua gestione.

I nerazzurri si presentano in campo con il 4-2-3-1, in difesa Ranocchia è accanto a Miranda, a centrocampo a sorpresa manca Joao Mario, relegato in panca, mentre Banega è alle spalle di Icardi. Schema speculare per la Fiorentina, con Tello, Ilicic e Bernardeschi alle spalle di Kalinic.

Nell’Inter c’è anche Brozovic ed è proprio lui ad inaugurare dopo appena 3′ le marcature, scaraventando in rete un assist di Icardi. Al 9′ Perisic si beve Salcedo, Tatarusanu si impappina e concede palla a Candreva che non può esimersi dal 2-0.

Al minuto 19 Candreva serve Icardi che supera Rodriguez, disorienta il lento Astori e la mette dentro per il clamoroso tris. La Fiorentina? Non è ancora scesa in campo.

Alla mezzora proteste, giuste, degli ospiti per un fallo di Miranda su Rodriguez. Al 37′ Badelj imbecca Kalinic per il 3-1. La gara ritrova senso.

Nel recupero del tempo, però, l’arbitro ne combina un’altra a sfavore dei viola: esagerato il rosso a Rodrigez per fallo su Icardi.

Nella ripresa Pioli decide di fare a meno di Kondogbia ed inserisce Joao Mario. La Fiorentina trova il 3-2 sfruttando un errore nerazzurro. Ilicic è liberissimo e riapre a sorpresa il match.

La Firoentina preme per il pari, ‘Inter fallisce una clamorosa palla gol con Joao Mario, ma la chiude con Icardi che ribadisce in rete una conclusione di Perisic.