Per la seconda giornata del girone di ritorno (qui i pronostici per questa 21.ma giornata) del massimo campionato nazionale questo pomeriggio l’Inter affronta a S.Siro il Catania, fanalino di coda e fresco del cambio alla guida tecnica.

La squadra di Walter Mazzarri (qui le sue ultime dichiarazioni) è reduce dalla cocente sconfitta esterna contro il Genoa dove, un gol nelle battute finali di Antonelli, ha provocato l’ennesimo dispiacere ai neroazzurri incapaci di vincere dall’inizio del nuovo anno. Per riportare alla vittoria la propria squadra l’allenatore livornese schiererà in campo una formazione a trazione anteriore con il Principe Milito (foto by InfoPhoto), unica punta ma supportato dal duo Alvarez-Palacio subito alle sue spalle. In mezzo al campo Cambiasso agirà come al suo solito facendo le parti sia del metronomo sia del frangiflutti davanti alla difesa. La seconda maglia da titolare vede il ballottaggio di tre giocatori: Kovacic, Taider e Kuzmanovic con l’ultimo di questi in vantaggio rispetto ai primi due. Guarin non è stato convocato quindi l’opzione Kovacic deve essere comunque presa in considerazione.

Sugli esterni agiranno come è ormai consuetudine Jonathan sulla fascia destra e Nagatomo su quella sinistra. Per quanto riguarda il pacchetto arretrato non sembrano esserci dubbi con il trio Juan Jesus-Rolando-Campagnaro pronto a proteggere la porta difesa dal titolarissimo Handanovic. Le continue condizioni fisiche precarie di Samuel e la possibile partenza di Ranocchia destinazione Dortmund offrono poche possibilità all’allenatore, con il solo Andreolli al 100% disponibile ma poco considerato dal tecnico livornese.

Il Catania con il ritorno in panchina di Maran dovrebbe invece tornare alle antiche abitudini con Bergessio Castro e Izco pronti a sfruttare qualsiasi disattenzione della difesa neroazzurra. A centrocampo Rinaudo e Plasil proteggeranno Lodi che da quando è tornato a Catania sembra aver ritrovato brillantezza nel suo gioco e capace su calcio piazzato di mettere in apprensione qualsiasi portiere. Almiron è recuperato, difficile però vederlo in campo dal primo minuto visto i pochi allenamenti svolti con il gruppo, più probabile invece il suo inserimento a partita in corso. In difesa invece Peruzzi e Biraghi sembrano sicuri di un posto da titolare viste le contemporanee defezioni di Alvarez e Monzon.

Il duo centrale sarà sicuramente formato da Spolli e Bellusci che in settimana è tornato ad allenarsi con la squadra e che difficilmente verrà insidiato da Rolin, anche lui recuperato, ma in condizioni fisiche non ottimali. In porta Frison vede ormai chiaro il suo posto da titolare dopo la cessione di Andujar al Napoli. Esiste una piccola possibilità in cui Izco giochi in mediana al posto di Rinaudo e che Leto prenda il suo posto nel versante offensivo ma crediamo difficile che Maran schieri tre punte con spiccate doti offensive ma pigri nel recupero in caso di capovolgimento del fronte di gioco.

Inter ( 3-4-2-1): Handanovic, Juan Jesus, Rolando, Campagnaro, Jonathan, Cambiasso, Kuzmanovic, Nagatomo, Alvarez, Palacio, Milito. All. Mazzarri

Catania (4-3-3): Frison, Peruzzi, Spolli, Bellusci, Biraghi, Plasil, Lodi, Rinaudo, Izco, Bergessio, Castro. All. Maran

A cura di Andrea De Boni