Prestazione in chiaroscuro questo pomeriggio per l’Inter di Walter Mazzarri: 1-1 in casa contro il Cagliari che pesa nella lotta per la qualificazione all’Europa League. L’inter in classifica vede avvicinarsi Verona e Milan (leggi qui la cronaca della partita dei rossoneri) mentre perde l’opportunità di mettere pressione alla Fiorentina  di scena domani a Parma.

I nerazzurri sono parsi poco brillanti in fase offensiva (leggi qui la cronaca della partita) con Milito (foto by Infophoto) mai in grado di impensierire i difensori sardi e Palacio volenteroso ma poco preciso. La difesa ha faticato a contenere un Ibarbo in forma smagliante ed ha commesso una sciocchezza che ha causato il rigore che Pinilla ha trasformato per il momentaneo vantaggio cagliaritano. L’assenza di Hernanes si è fatta sentire più del dovuto, con Alvarez poco incisivo forse per le precarie condizioni fisiche. Mazzarri nel secondo tempo ha provato a cambiare le carte in tavola inserendo Icardi: il numero 9 argentino ha mostrato per l’ennesima volta le sue qualità impensierendo non poco la retroguardia rossoblu. Kovacic e Botta, anche loro inseriti dal tecnico nella seconda frazione, non sono riusciti invece a dare quella scossa necessaria alla squadra per portare a casa la vittoria.

L’Inter sembra essere una squadra capace di mettere in difficoltà le formazioni che provano ad imporre il proprio gioco ma nello stesso tempo fatica ad imporsi contro squadre che tendono a lasciare campo per poter ripartire in contropiede. I pareggi interni contro Chievo e Catania delle scorse giornate mettono in evidenza come il punto di quest’oggi non sia una casualità ma il riproporsi di problemi che l’allenatore nerazzurro fatica a risolvere.

Pagelle Inter

HANDANOVIC 6: sul rigore non può nulla, per il resto giornata di ordinaria amministrazione.

ROLANDO 6: oltre al gol che evita la sconfitta ai nerazzurri gioca una partita ordinata e attenta.

SAMUEL 6: il voto è l’esatta media tra il 7 che meriterebbe per la partita giocata ed il 5 per il clamoroso liscio in area dalla quale scaturisce il rigore per gli ospiti.

JUAN JESUS 5: Stanotte avrà gli incubi pensando ad Ibarbo: non lo vede mai e se lo vede è solo grazie a falli che lo portano all’ammonizione già nei primi minuti. Sciagurato l’intervento di mano che provoca il rigore.

JONATHAN 5: in ballottaggio con D’Ambrosio prima del match ha la sola colpa di essere scelto dall’allenatore nell’11 titolare. Non salta mai l’avversario e perde numerosi palloni in malo modo.

GUARIN 6.5: l’unico in mezzo al campo capace di regalare giocate importanti per i compagni di squadra, in alcuni casi esagera nel voler risolvere la partita da solo.

KUZMANOVIC 5: soffre l’assenza di Hernanes al suo fianco: lento ed impreciso non riesce a dare fluidità al gioco dei nerazzurri.

(BOTTA S.V.)

ALVAREZ 5: rientrante da un infortunio inizia bene spegnendosi però col passare dei minuti. Mostra buone giocate spesso però fini a se stesse.

(KOVACIC 5.5: entra nel secondo tempo per aumentare il tasso tecnico del centrocampo: alterna buone giocate ad errori di precisione)

NAGATOMO 6: ha il merito di fare il cross da cui scaturisce il gol di Ronaldo, manca di continuità negli inserimenti in fase offensiva.

PALACIO 6: Avramov gli nega il gol con una gran parata , i compagni non lo cercano molto ma lui si mette in mostra per volontà e tenacia.

MILITO 5: Il “Principe” vive un momento di difficoltà: poco lucido in area di rigore, viene sostituito ad inizio secondo tempo.

(ICARDI 7: è il giocatore del momento in casa Inter: regala l’assist a Rolando per il gol del pareggio, colpisce una clamorosa traversa nei minuti finali del match)

All. Mazzarri 5: presenta una squadra equilibrata ma poco efficace offensivamente: Icardi meriterebbe una chance dal 1 minuto e D’Ambrosio in panchina per vedere questo Jonathan è un mistero alla quale è difficile trovare una risposta.

Pagelle Cagliari: Avramov 6.5; Dessena 5.5; Rossettini 6; Astori 6.5; Avelar 5.5; Ekdal 6.5; Cossu 5.5 (Perico S.V.); Vecino 6; Adryan 6 (Eriksson 5.5); Ibarbo 7; Pinilla 6 (Nenè 6). All. Lopez 6

ARBITRO RUSSO 5.5

A cura di Andrea De Boni