Fabio Andreotti, agente di Lorenzo Insigne, è intervenuto nel corso del programma radiofonico ‘Si gonfia La rete’ trasmesso da Radio Crc. Il procuratore ha parlato del futuro del suo assistito più illustre.

Lorenzo resterà in azzurro, a dispetto di alcuni spifferi che lo vogliono lontano dal club in cui è cresciuto ed affermato? “Leggo di presunti rinnovi da sottoscrivere. Noi non andiamo in cerca di nessun rinnovo, ma di un progetto che aiuti Insigne a consacrarsi definitivamente”.

Insigne vuole essere un po’ quello che Totti è per la Roma. Attualmente è un punto fermo dal punto di vista tecnico, poi dobbiamo vedere in futuro quel che succede”.

“La sua ambizione? Quella di restare a vita nel Napoli. Lui è convinto di questo, poi bisogna vedere cosa decide De Laurentiis, rispetto a questo ho buone sensazioni”.

Il campionato del Napoli è stato sin qui soddisfacente, ma con una pecca importante: non aver saputo gestire il primo posto conquistato al giro di boa del torneo “Non è un caso che lo scudetto lo vinca la Juventus, club con un progetto importante e che ogni anno riesce a raccogliere ciò che ha seminato”.

Andreotti non risparmia una tirata d’orecchie alla gestione della società dal punto di vista del marketing. “La Juventus fattura tre volte il Napoli. Questo perché sa come scegliersi i mercati. Magari il club azzurro può migliorare attraverso maggiore disponibilità e simpatia”.