In attesa di Vinci ed Errani, parte bene il Torneo californiano per la tennista maceratese. Esordio convincente per Camila Giorgi nel “BNP Paribas Open“, primo Wta Premier Mandatory stagionale dotato di un montepremi di 6.134.605 dollari in corso sui campi in cemento di Indian Wells, in California. La 24enne marchigiana, numero 45 Wta, – l’unica delle tre azzurre al via in campo nel primo turno – ha sconfitto per 6-3, 6-2, in un’ora e 12 minuti di gioco, la tedesca Julia Goerges, numero 63 del ranking mondiale, mettendo a segno il terzo successo (sempre in due set) in altrettanti confronti.

GARA

Partita perfetta quella giocata da Camila, estremamente solida al servizio: una sola palla-break concessa in tutto il match. Al contrario della tedesca, che si è vista annullare una delle sue armi migliori, il servizio, dalle risposte aggressive dell’azzurra. Nel primo set la Giorgi ha strappato la battuta alla Goerges nel quarto gioco: nella seconda frazione due i break di marca italiana, al terzo ed al settimo game. Un unico, piccolo momento di tensione nel quinto gioco del secondo set quando Camila ha commesso ben tre doppi falli (4 in tutto l’incontro…) concedendo – come detto – la prima ed unica palla-break: la tedesca però non ha saputo approfittarne e, scampato il pericolo, per la marchigiana non ci sono più stati ostacoli. Al secondo turno la Giorgi troverà la serba Ana Ivanovic, numero 18 Wta e 14esima testa di serie, che si è aggiudicata in due set l’unico precedente, giocato lo scorso anno negli ottavi di Tokyo.

SECONDO TURNO

Debuttano invece direttamente al secondo turno sia Sara Errani che Roberta Vinci. La 28enne romagnola, numero 16 Wta e 15esima testa di serie, giocherà contro l’ucraina Lesia Tsurenko, numero 36 Wta (uno pari il bilancio dei precedenti), mentre la 33enne tarantina, numero 10 Wta e nona favorita del seeding, attende la vincente della sfida tra la bielorussa Olga Govortsova (n. 84 Wta) e la russa Margarita Gasparyan (n. 44 Wta). In tabellone tutte le top ten ad eccezione di Maria Sharapova che aveva già dato forfait prima dell’annuncio della positività al test antidoping. La campionessa in carica è la rumena Simona Halep. Per la prima volta in gara, dopo 15 anni, sia Serena che Venus Williams.