E’ stata ufficializzata qualche chicca relativa al Giro d’Italia 2016, che sarà la 99a edizione della corsa Rosa.

Si partirà dall’Olanda venerdì 6 maggio, più precisamente da Appeldoorn, residenza estiva della Regina d’Olanda nella provincia del Gederland, con una crono di 9 km prima di due frazioni per velocisti e del trasferimento in Italia.

Il weekend nella terrà dei tulipani prevederà, infatti, due tappe pianeggianti: la prima da Arnhem a Nijmegen e la seconda da Nijmegen ad Arnhem, ma su un tracciato differente.

Per il Giro d’Italia sarà la terza volta con inizio in Olanda, dopo che nel 2002 fu la città di Groningen ad ospitare il via della carovana e, nel 2010, Amsterdam.

Finito il weekend olandese, il primo dei tre giorni di riposo del Giro d’Italia 2016 e il rientro in Italia: “Voglio ringraziare la Federazione Internazionale per aver permesso un giorno in più di riposo, in modo da poter rientrare con comodità dall’Olanda – le parole del direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegnidopo le critiche ricevute lo scorso anno, non trascureremo il profondo Sud, dedicandogli alcune tappe. Ci sarà anche un’altra tappa a cronometro, ma valuteremo successivamente la sua lunghezza”.

Gli fa eco Damiano Cunego: C’è sempre un po’ di scetticismo nel gruppo quando si parte all’estero, soprattutto per paura del vento o per la poca abitudine a correre su queste strade – le sue parole – però, per fortuna, alla fine non succede mai niente di compromettente ed è sempre piacevole correre in questi posti”.

Giacomo Nizzolo, detentore della maglia rossa di leader della classifica a punti, ha invece commentato così: “Ho avuto la fortuna di prendere il via al Giro in altre due edizioni partite dall’estero ed è sempre un grande spettacolo di pubblico, sarà così anche in Olanda. Essendoci una crono breve e due tappe per velocisti poi, credo che ci sia per me anche la possibilità di prendermi delle soddisfazioni”.