L’Ifab è l’organo ddeputato alle modifiche regolamentari nel mondo del calcio. Molte volte le sue proposte fanno discutere, alcune di queste sono sul tavolo proprio in queste settimane. La International Football Association Board sta da tempo portando avanti la battaglia contro le perdite di tempo, per questo sta valutando l’inserimento del tempo effettivo.

Il calcio, insomma che si adegua a sport come basket e pallanuoto. L’Ifab vorrebbe due tempi da 30′ ciascuno, cosa che ha incontrato già i pareri favorevoli di Petr Cech (“Vogliamo vedere più calcio giocato. Al momento abbiamo 25′ di calcio per ogni tempo, non è abbastanza”) e Gianfranco Zola (“Giusto giocare di più, si contrasterebbero perdite di tempo e squadre che puntano proprio su questo obiettivo).

Ma insieme al tempo effettivo, l’Ifab ha presentato anche altre proposte:

- Chi batte la punizione può toccarsi la palla da solo, cioè può dribblare direttamente dal primo tocco. “Chi subisce fallo può battere immediatamente continuando a giocare e dribblare con più tocchi consecutivi”: la stessa proposta si pensa possa essere estesa ai corner e ai rinvii dal fondo.
- Sul tabellone degli stadi un orologio che sia collegato con quello dell’arbitro, che si ferma e riparta quando il direttore di gara lo aziona.
- Concedere il fatto che il rinvio dal fondo sia battuta con la palla in movimento.
- Definire in maniera più chiara il concetto e la casistica dei falli di mano.
- Chi segna un gol con la mano deve essere espulso.
- Il portiere che raccoglie con le mani un retropassaggio o una rimessa laterale di un avversario deve essere punito per un calcio di rigore.
- L’arbitro può fischiare la fine di un tempo o della partita solo quando la palla esce dal terreno di gioco.
- Non si può giocare sulla ribattuta di un calcio di rigore. Se un rigore viene parato o calciato sul palo, poi il gioco viene fermato.

Tutto ciò mentre in Confederations Cup si sta sperimentando la regola che vuole solo il capitano deputato a protestare nei confronti dell’arbitro e nell’Europeo under 21 avrà luogo la possibilità della quarta sostituzione nei tempi supllementari.