La risposta dell’Inter al colpo-Balotelli ha un nome e un cognome, quello di Mauro Icardi (foto by InfoPhoto), classe ’93, centravanti-rivelazione della Sampdoria. Secondo la Gazzetta dello Sport, a cui ha fatto eco anche il Corsport, il club di Massimo Moratti ha trovato l’accordo con i blucerchiati per la cessione (a giugno) a titolo definitivo della stellina argentina sulla base di 15 milioni di euro più bonus, superando al rush finale la concorrenza del Napoli, che sta provando a pararsi le spalle in caso di cessione di Edinson Cavani.

Restano ancora da stabilire le modalità del pagamento: l’Inter vorrebbe inserire un giocatore nella trattativa, preferibilmente Silvestre, e limitarsi a un esborso non superiore agli 8-10 milioni di euro, mentre la Sampdoria sembra orientata al puro cash. Nessun problema, invece, per ciò che riguarda l’accordo con il giocatore: per lui è già pronto un quadriennale a 1 milione di euro all’anno, a salire.

Abbiamo detto “stellina argentina”: in effetti, Maurito sembra ormai aver scelto la Selecciòn, anche perché avrebbe ricevuto importanti rassicurazioni sulla sua prossima convocazione dallo stesso ct Sabella. E all’Inter, si sa, gli argentini sono di casa. Il progetto-giovani inizia a prendere forma anche in casa-Inter, e che forma.