Zlatan Ibrahimovic potrebbe giocare nella Major League Soccer statunitense a partire da giugno prossimo. Secondo quanto riportato da L’Equipe, lo svedese è tentato dall’avventura con il Miami del presidente David Beckam, che lo ha già chiamato.

Ibrahimovic è in scadenza di contratto con il Paris Saint-Germain e potrebbe non rinnovare. Sempre secondo quanto riferito dal quotidiano sportivo transalpino, David Beckam starebbe tentando di tutto pur di convincere lo svedese a seguirlo nella sua avventura in Florida.

David Beckam vuole metter su una squadra in grado di vincere sin da subito. Per questo ha contattato subito il suoex compagno al Paris Saint germain.

Nei giorni scorsi l’ex capitano della nazionale inglese ha anche presentato un piano che prevede investimenti per 250 milioni di dollari diretti alla costruzione del nuovo stadio.

Stando così le cose, l’ipotesi di rivedere Ibrahimovic con la maglia del Milan si allontana decisamente. In estate i rossoneri sembravano vicini all’affare, ma Galliani ala fine non riuscì a convincere il club parigino.

Il Diavolo vorrebbe ritentare l’operazione nell’estate prossima, confidando in un Ibrahimovic svincolato. La trattativa da concludere a parametro zero, però, è in pericolo: con il Miami di David Beckam che ha fiutato l’affare tutto diventa più complicato.

A fine settembre lo svedese fu avvistato a Milano, dove pranzò in un ristorante del centro. ‘Il mio ritorno alMilan? Non so, ma gari vedremo in futuro’, la risposta di Zlatan.

Uno spiraglio, insomma, sembra continuare ad esserci, ma l’inserimento del Miami nella trattativa potrebbe mandare all’aria i piani dei rossoneri.