Tra una mega offerta dalla Cina ed un’altra dalla Major League Soccer, passando per quelle (più modeste) di diversi club europei, Zlatan Ibrahimovic potrebbe alla fine decidere di ritirarsi.

Dichiarazioni a sorpresa quelle dell’attaccante svedese classe ’81, che starebbe considerando l’ipotesi di lasciare all’apice della carriera. “E’ preferibile appendere le scarpette al chiodo quando sei al meglio. I tifosi si ricorderanno meglio di cosa hai fatto nel corso della carriera”.

Lo svedese vorrebbe evitare di intaccare il suo strepitoso curriculum, fatto di maglie prestigiose, ma (ancora) mai coronato con la Champions League, con anni trascorsi in campionati più ricchi, ma meno competitivi. “Vedremo quel che riserverà il futuro, sarà in o gni caso positivo”.

Ibrahimovic sarà un calciatore svincolato a partire da giugno, quando scadrà il contratto che lo tiene legato al Paris Saint Germain.

Nelle ultime settimane si è anche spalancata la porta di un campionato europeo in cui Ibra non ha ancora messo piede: la Premier League.

David Sullivan, uno dei proprietari del West Ham, ha dichiarato apertamente il proprio interesse per Zlatan. “Ha 34 anni, ma è ancora un attaccante fantastico”, le parole di Sullivan

“Non sarà facile acquistarlo, ma proveremo a convinerlo. Per la prossima campagna acquistiabbiamo intenzione di rinforzare il reparto offensivo e per questo abbiamo una lista con una decina di nomi, Ibrahimovic ne fa parte”. Un consiglio, Sullivan: non faccia sapere a Zlatan di essere una delle tante alternative. La sua reazione potrebbe esere spropositata.