La carriera di  Zlatan Ibrahimovic non è assolutamente a rischio. Reduce dall’infortunio in Europa League contro i belgi dell’Anderlecht, l’attaccante del Manchester United è stato sottoposto negli Stati Uniti a un intervento chirurgico per risolvere la lesione al legamento crociato del ginocchio.

Zlatan Ibrahimovic: un brutto spavento

Appena cominciati i supplementari, lo svedese era caduto male sul ginocchio destro. Soccorso dai medici, puntualmente accorsi, aveva fatto di tutto per rimanere in campo con la sua squadra. Tuttavia le condizioni si erano dimostrate talmente negative che alla fine avevano reso necessario chiamare il cambio, per non peggiore la situazione.

Mourinho in allarme

Si temeva la rottura del crociato, anche se il giocatore era uscito con i propri piedi dal terreno di gioco. Temeva il peggio anche Jose Mourinho, tornato a lavorare quest’anno con Ibrahimovic dopo i felici trascorsi all’Inter. “”Penso che l’infortunio di Ibra sia difficile, - aveva ammesso lo Special One ai microfoni di Sky Sport nel post-gara - non voglio anticipare nulla, preferisco aspettare gli esami. Ma dall’alto della mia esperienza per Ibra non è facile“.

Raiola: “Operazione andata per il verso giusto”

E invece Ibra potrà ancora divertire in campo. La carriera dell’ex Milan ed Inter non è assolutamente a rischio, come affermato dal suo procuratore Mino Raiola. “Zlatan Ibrahimovic è stato sottoposto nella giornata di oggi ad un intervento chirurgico al ginocchio riuscito perfettamente - spiega con un comunicato stampa -. Avrà un recupero completo e la sua carriera calcistica non è a rischio dopo questo infortunio”. La riabilitazione dello svedese è già cominciata. Al momento non sono previsti ulteriori aggiornamenti. “Zlatan ha già cominciato la sua riabilitazione presso UPMC e rimarrà sotto la cura del Dr. Fu e del Dr. Musahl durante il suo recupero. Zlatan e il team medico non sono disponibili per le interviste in questo momento. Ulteriori aggiornamenti verranno dati successivamente”.