Zlatan Ibrahimovic e la Juventus: un amore durato troppo poco. Finito quando i bianconeri sono stati retrocessi e lo svedese è passato agli odiati nemici dell’Inter. Ma lo svedese pare come quegli innamorati che vogliono consumare il matrimonio a tutti i costi. Fuor di metafora: Ibra vuole tornare alla Vecchia Signora. Quest’anno o il prossimo.

A rivelarlo è l’ex allenatore svedese delle giovanili del Malmoe, Stefan Hansson, uno che l’attaccante l’ha visto crescere: “I nostri rapporti sono rimasti sempre ottimi. Su Skype, Zlatan mi ha rivelato di voler tornare a vestire il bianconero. E se non ci riuscirà in questa stagione, sarà nella prossima. Non ne fa una questione di soldi”.  Coincidenza vuole che Hansson abbia parlato proprio mentre i bianconeri sono in Indonesia e lui allena il Mitra Kukar.

Ancora Hansson: “Ibra ormai si è fatto i soldi ed è libero di andare a giocare dove preferisce, in base ai suoi gusti. E’ un ragazzo molto …wild”. Detto che questa non è la prima estate che si parla di un ritorno dello svedese alla Juve, e che l’anno passato la voce fu piuttosto insistente, Ibra è uno che la differenza la fa ancora. Pur avendo 31 anni. Bisogna però vedere se la Juve preferisce mantenere equilibrio nello spogliatoio o provare il colpaccio. Senza dimenticare che c’è un Paris Saint Germain che ha appeno vinto la Supercoppa francese proprio grazie al campione di calcio (e di kung fu). E che non vorrebbe dunque privarsi del giocatore per tentare l’assalto alla Champions.

Infine: ma nell’attacco bianconero, Ibrahimovic come giocherebbe? Certo, c’è Max Allegri, che con Ibra in squadra, ha perso un campionato che pareva già vinto. Proprio a vantaggio di una certa Juve di Antonio Conte.