Il Manchester United trema. Nell’incontro di Europa League contro l’Anderlecht Zlatan Ibrahimovic è uscito per infortunio e potrebbe essersi conclusa la sua stagione, o forse peggio.

La brutta caduta di Ibrahimovic

Nonostante il successo ai supplementari contro la squadra belga, dilaga la preoccupazione nello spogliatoio dei “Red Devils”. Proprio mentre l’extra time era appena cominciato, l’attaccante è caduto male sul ginocchio destro. I soccorsi dei medici sono puntualmente arrivati, che hanno fatto di tutto per tenerlo in campo. Tuttavia le condizioni sono state talmente negative che alla fine si è reso necessario chiamare il cambio, per dare spazio a Martial. Il problema riportato dall’attaccante, che ha lasciato l’Old Trafford con la sua auto, sembra essere serio.

Cattivo presentimento di Mourinho

Secondo quanto sostiene Sky Sports si teme la rottura del crociato, anche se il giocatore è uscito con i propri piedi dal terreno di gioco. Teme il peggio anche Jose Mourinho, tornato a lavorare quest’anno con Ibrahimovic dopo i felici trascorsi all’Inter. Penso che l’infortunio di Ibra sia difficile, - ha ammesso lo Special One ai microfoni di Sky Sport nel post-gara - non voglio anticipare nulla, preferisco aspettare gli esami. Ma dall’alto della mia esperienza per Ibra non è facile”. Sensazioni negative anche se la speranza rimane. Rashford ha lasciato ancora il segno, ma fare a meno dello svedese rischia di compromettere le ambizioni per il finale di stagione.

Infallibile in campo, mai aveva riportato un infortunio grave

La reale entità del problema necessiterà comunque degli esami strumentali, fissati per la giornata di venerdì. Fino a questo punto della stagione Ibrahimovic è stato l’incontrastato leader degli inglesi. Con 28 goal realizzati in tutte le competizioni disputate, di cui 5 in Europa League ha avuto al solito un impatto devastante in una nuova realtà. L’ex bomber di Milan e Barcellona non aveva tuttavia mai subito nella sua carriera infortuni gravi.