Il nuotatore australiano Ian Thorpe è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Sydney e, secondo quanto filtra, rischia addirittura di perdere l’uso del braccio sinistro a causa di un’infezione contratta dopo un’operazione.

La notizia, che ha del clamoroso, arriva dopo un periodo pieno di problemi per Thorpe, alle prese con la dipendenza dall’alcol e la depressione che lo ha colpito di recente. Tanto che, in tempi non sospetti, addirittura suo padre aveva pubblicamente chiesto un aiuto per il figlio, che ora registra anche questo grave problema di salute.

Thorpe ha un’infezione al braccio sinistro, contratta a quanto pare dopo un’operazione a una spalla sostenuta nel Canton Ticino. Al momento, come riportano tutti i media australiani, c’è il rischio che Thorpe possa perdere addirittura l’uso del braccio. Così stando le cose, l’ipotesi di un suo ritorno all’attività agonistica sarebbe ovviamente precluso.

LEGGI ANCHE

Ian Thorpe depressione: ubriaco e smarrito, altro ricovero per l’ex campione del nuoto

Ian Thorpe depressione: l’ex campione del nuoto in riabilitazione per abuso etilico, ma è mistero

Ian Thorpe depressione: dalla piscina all’ospedale, in dramma dell’ex campione