Gianni Rivera domani compie 70 anni. Vediamo la sua vita, calcistica e non, attraverso le cifre.

1 – Le altre squadre della sua carriera, oltre al Milan, ovvero l’Alessandria, quella della sua città natale. E’ infatti nato nella frazione di Valle San Bartolomeo (all’epoca era un Comune) il 18 agosto 1943.

3 – i figli, di cui due avuti da Laura Marconi e una dall’ex soubrette Elisabetta Viviani.

4 – Le edizioni dei Mondiali alle quali ha partecipato: 1962, 1966, 1970 e 1974. Miglior risultato il secondo posto a Messico ’70.

6 – I minuti che Ferruccio Valcareggi gli concesse nella finalissima col Brasile, dove fu inizialmente preferito a Sandro Mazzola.

7 – Le stagioni da vice-presidente del Milan, dal 1979 al 1986, anni bui del club rossonero, prima dell’avvento di Silvio Berlusconi, con il quale i rapporti sono sempre stati freddi, se non del tutto assenti.

11 – I trofei di squadra vinti in carriera, di cui uno con la Nazionale (Europeo 1968): nel Milan, 3 scudetti, 2 Coppe dei Campioni, 1 Intercontinentale, 2 Coppe delle Coppe e 4 Coppe Italia.

17 – Le reti con cui fu capocannoniere in Serie A nel 1972-73.

60 – Le sue presenze (con 14 reti) nella Nazionale A.

957 – I suoi gettoni (di cui 658 ufficiali) con la maglia del Milan. Non è bastato per essere premiato come milanista del secolo, premio andato a Franco Baresi.

1969 – L’anno migliore della sua carriera, in cui vinse il Pallone d’Oro di France Football.

1987 – L’anno del suo ingresso in politica: ha fatto parte della Democrazia Cristiana, del Patto Segni, dell’Ulivo e del movimento Rosa per l’Italia.

Foto: Infophoto.