Honda al Milan, il nono samurai.
Quasi 20 anni prima dell’approdo del trequartista ex Cska Mosca in rossonero, ci fu il Genoa, che con un’intelligente operazione commerciale fece arrivare Kazu Miura, giocatore di buona tecnica, ma scarsa continuità.

Il pioniere del calcio nipponico in Italia verrà comunque ricordato per la rete (unica in Italia) segnata alla Sampdoria nel derby.

Dopo di lui seguirono l’ottimo Nakata, che portò la Roma di Capello allo Scudetto e altri buoni giocatori, come Nakamura, Morimoto e Nagatomo, con un tris di eccezioni, la meteora Nanami e gli impalpabili Ogasawara e Yanagisawa.

GALLIANI UFFICIALIZZA HONDA

 

IL DETTAGLIO

Kazuyoshi Miura (Genoa 1994-95)

Hidetoshi Nakata (Perugia 1998-00; Roma 2000-01; Parma 2001-04; Bologna 2004; Fiorentina 2004-05)

Hiroshi Nanami (Venezia 1999-00)

Atsushi Yanagisawa (Sampdoria 2003-04; Messina 2004-05)

Shunsuke Nakamura (Reggina 2002-05)

Takayuki Morimoto (Catania 2006-11; Novara 2011-12; Catania 2012-13)

Mitsuo Ogasawara (Messina 2006-07)

Yuto Nagatomo (Cesena 2010-11; Inter dal 2011)