Gonzalo Higuain squalificato per 4 giornate. Confermate le indiscrezioni rivelate ieri dalla Gazzetta delo Sport. L’attaccante del Napoli, capocannoniere del torneo con 30 gol, “ha rivolto all’arbitro un’espressione ingiuriosa e compiuto nei suoi confronti un gesto irriguardoso fronteggiandolo e ponendogli entrambe le mani sul petto”, assumendo successivamente, scrive il giudice sportivo Gianpaolo Tosel “un atteggiamento aggressivo nei confronti di un avversario, venendo trattenuto dai propri compagni di squadra”.

Higuain salterà dunque le gare contro Verona, Inter, Bologna e Roma. Tosel ha anche squalificato il tecnico Maurizio Sarri, reo di avere, “al 27° del primo tempo, contestato platealmente l’operato degli ufficiali di gara rivolgendo loro reiteratamente espressioni ingiuriose; con recidiva specifica reiterata; infrazione rilevata da un assistente”.

Il Napoli contro gli scaligeri dovrà fare a meno anche di Mertens e Koulibaly. Entrambi i calciatori, diffidati, sonostati ammoniti nel corso della gara contro l’Udinese.

Un turno di squalifica anche per Joaquin Correa (Sampdoria), Wesley Hoedt (Lazio), Miranda (Inter), Yuto Nagatomo (Inter), Andrea Bertolacci (Milan), Mattia Cassani (Sampdoria), Federico Dionisi (Frosinone), Bruno Fernandes (Udinese), Emanuele Giaccherini (Bologna), Kalidou Koulibaly (Napoli), Dries Mertens (Napoli), Radja Nainggolan (Roma), Franco Vazquez (Palermo).

Tanta la rabbia dei tifosi azzurri, che sul web si sono lamentati dei due pesi e due misure utilizzate per Higuain e Bonucci e Zaza, entrambi protagonisti, qualche domenica fa, di veementi proteste nei confronti dell’arbitro.