Gonzalo Higuain ha segnato contro il Sassuolo la settima doppietta dall’inizio del campionato 2015/2016. L’argentino è salito a quota venti gol in venti partite ed inizia a pensare seriamente di insidiare il record di 35 reti messe a segno in un solo torneo che appartiene dal 1950 all’ex attaccante del Milan Gunnar Nordhal.

Così come il Napoli sta ragionando in maniera concreta sul rinnovo contrattuale del naizonale albiceleste, su cui insistono le voci di interessamenti da parte di club di Premier League (Arsenal, così come Chelsea) e Bundesliga (Ancelotti lo vorrebbe al Bayern Monaco, mossa che ha fra l’altro indisposto Lewandovski).

Il contratto che lega il bomber al club partenopeo scade nel 2018. Secondo quanto ha riportato Repubblica, De Laurentiis vorrebbe ora allungare il rapporto fino al 2019, inserendo una clausola monstre da 100 milioni di euro (superando quella attuale pari a 94 milioni di euro).

In questo momento Gonzalo Higuain è l’attaccante più prolifico d’Europa. I suoi numeri superano addirittura quelli di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo.

Il Pipita ha segnato un totale di 22 gol (nel computo finiscono anche le due reti messe a segno in Europa League) con un solo rigore (quello segnato al Frosinone otto giorni fa).

Higuain è in piena corsa per la conquista della Scarpa d’oro, trofeo che viene assegnato al bomber più prolifico in stagione (le reti vengono moltiplicate per il coefficiente di difficoltà del campionato di appartenenza).

Con le due reti di sabato sera Higuain ha staccato i principali concorrenti. Aubameyang del Borussia Dortund (autore di 18 reti sin qui) in primis.