Che fine ha fatto Gonzalo Higuain?

Sì perché dopo le vicende e le varie notizie uscite sul suo conto e riportate dai media nostrani, il Pipita si è chiuso in un profondo silenzio.

L’attaccante argentino ha giocato con la sua Nazionale contro l’Iran. Non ha giocato bene, indubbiamente come tutta la compagine.

Da cosa è dipeso? D’altronde può capitare una partita storta, ma se ci fosse dell’altro?

Di certo non deve essere rimasto immune alle conseguenze della ‘bomba’ scoppiata solo pochi giorni fa.

Il quotidiano spagnolo Marca ci è andato giù duro, ma anche il Calcio Napoli lo ha fatto e con tanto di smentita sul proprio sito ufficiale.

Si è parlato di un colloquio avuto con l’entourage partenopeo e nel quale il giocatore si sarebbe giustificato con il termine ‘stravolgimento delle parole’,  intendendo quelle al miele scambiate con la colonna portante del Barcellona, Lionel Messi.

Parole che però ai tifosi e ai media non è stato dato modo di sentire.

Lui, impegnato  con la propria Nazionale ai Mondiali 2014, avrebbe potuto chiudere completamente il discorso proprio in una conferenza stampa a pochi giorni dalla gara con l’Iran. Era stato anche annunciato per parlare con i giornalisti mediante un tweet ufficiale dell’account della società. Ma poi il tweet è scomparso ed è stato chiamato un altro giocatore.

Qual è il motivo?

Sembra che sia stato Sabella ad evitare il confronto, sicuro che il Pipita sarebbe stato inondato di domande sul mercato e sul suo futuro.

Come dargli torto? E’ giusto, non deve deconcentrarsi. Ora c’è l’impegno in Brasile, al resto si pensa dopo.

Intanto però l’argentino continua a non rilasciare dichiarazioni udibili dalla collettività, mentre il Barcellona comincia a pensare ad una possibile alternativa in attacco quale Luis Suarez.

Il Napoli ha blindato il Pipita  acclarando che l’attaccante sarà presente all’amichevole che disputerà a Ginevra proprio contro il club catalano, e lo sarà rigorosamente in maglia azzurra.

I tifosi sono più sereni, ma  il numero 9 della squadra partenopea continua a non proferire parola.

Gonzalo, se ci sei dai un colpo!

(foto by Infophoto)