Jupp Heynckes è il nuovo allenatore del Bayern Monaco. Il tecnico, che in panchina ha conquistato l’ultima Champions League vinta dai bavaresi, sostituisce Carlo Ancelotti. Il 72enne ha superato la concorrenza di Tuchel, bocciato dalla dirigenza, e di Julian Nagelsmann , che non è stato liberato dall’Hoffenheim. La notizia è stata data dalla Bild.

Per Heynckes si tratta di una sorta di rivincita. Nel 2013 guidava il Bayern Monaco quando la società annunciò l’arrivo di Guardiola a partire dalla stagione successiva. Il vecchio Jupp non si scompose, andando a vincere Bundesliga, Champions League e Coppa di Germania (primo triplete della storia del club) per poi salutare, senza polemiche.

L’Heynckes quater è una vittoria della linea Hoeness. Il presidente del Bayern ha sempre dichiarato di essersi fortemente pentito di aver esonerato Jupp nel 1991, ai tempi della prima esperienza sulla panchina bavarese, confermandolo alla fine della stagione 2011-2012, terminata con la bruciante sconfitta col Chelsea in finale di Champions League, proprio a Monaco.

Scelta azzeccata, visto che il Bayern Monaco vince la Champions 2013 battendo in finale il Borussia Dortmund. Episodio che rinsaldò ulteriormente l’amicizia tra Heynckess ed Hoeness, di nuovo a lavoro gomito a gomito.