Da qualche tempo, circola su Youtube il video che ritrae alcuni giocatori della Juventus alle prese con l’Harlem Shake, tormentone che nel 2013 ha preso il posto di Gangnam Style nei cuori dei nerd di tutto il globo. Nel breve filmato, si vedono Vidal, Bonucci, Pogba e Quagliarella impegnati in sala stampa, quando improvvisamente da una porta laterale spunta un sinistro figuro con la maschera da zebra e stereo in spalla, pronto a trasformare l’algida conferenza in uno dei balli deliranti che stanno spopolando sul web.

Facezie a parte, questo video dimostra di come la Juventus stia diventando sempre più attenta alle strategie di Social CRM – in poche parole, l’utilizzo dei social media per coinvolgere i propri fan/clienti e legarli sempre di più al brand. Questo è un campo in cui il Milan, fino a questo momento, si è imposto come club più all’avanguardia (basti pensare ai 15 milioni di like su Facebook, ovvero quasi il doppio di Juventus, Inter, Roma, Napoli e Lazio messe insieme, alle interviste su Twitter o ai frequenti hangout su Google+); ma, evidentemente, a Torino si vuole arrivare primi anche sotto questo punto di vista.

[Qui sotto la nostra intervista ad Alessandro Matri al Party adidas energy boost (guarda tutte le foto) e il video girato dalla Juventus!]