In questo momento buio è l’unico a dare la luce all’Inter. In un’epoca di errori e orrori di mercato, di scelte sbagliate e di risultati deludenti, Moratti ha un motivo per sorridere. Il tanto criticato Branca  la scorsa estate ha portato ad Appiano dall’Udinese Samir Handanovic, diventato in metà stagione uno dei portieri più forti del mondo. E’ meglio lui o Buffon? Il dubbio resta, leonardo.it ha intervistato in esclusiva Jasmin Handanovic, cugino-compagno di nazionale di Samir, ex numero uno di Mantova ed Empoli e ora estremo difensore del Maribor: “Sorpreso dalla sua esplosione? Assolutamente no. E non è finita qui. Diventerà uno dei più forti di sempre nel suo ruolo“. Non le sembra di esagerare? “No, non credo. Sono sicuro di quello che dico.  Quello che sta facendo in questo momento con l’Inter è sotto gli occhi di tutti. Riesce a fare la differenza anche quando tutto va male. Le sue parate regaleranno un titolo ai nerazzurri“.   In Italia Samir Handanovic si gioca con Buffon la palma del migliore del campionato: “Io credo sia già meglio di Buffon, che è un grandissimo del calcio italiano, ma al momento Samir ha qualcosa in più.  E’ già il migliore al mondo? Sicuramente tra i primi tre“.

Samir Handanovic ha sempre avuto le idee chiare sul suo futuro: “Da piccolo, quando ha iniziato a giocare a calcio, non aveva dubbi sul ruolo: voleva fare il portiere. Ero il suo esempio, mi guardava e mi diceva: “Voglio diventare più forte di te”. Ci è riuscito”.  Jasmin ha poi parlato di Robert Beric, attaccante classe 1991 del Maribor, corteggiato da Lazio e Udinese: “E’ un giocatore pronto per il grande salto. Il calcio sloveno ormai gli va stretto, deve emigrare per completarsi. E’ un ragazzo molto forte fisicamente, che vede bene la porta.  So che ha delle offerte dall’Inghiterra, ma credo che possa fare bene anche in Italia. E’ un campionato che mi sento di consigliargli. Chi lo prende fa un affare”.