Marek Hamsik oggi si gioca la storia. Con una vittoria contro l’Ucraina, la Slovacchia si avvicinerebbe alla qualificazione agli Europei di Francia 2016.

Sarebbe la prima volta ad un Europeo per la Nazionale guidata dal centrocampista azzurro. Secondo la Gazzetta dello Sport, che nell’occasione se ne va per una tangenziale abbastanza contorta, Hamsik avrebbe storto il muso davanti al rifiuto di De Laurentiis di accettare la proposta last minute della Juventus (25 milioni).

Una replica di quanto accaduto nel 2011 con un’altra strisciata, il Milan. In quell’occasione era tutto fatto per l’acquisto del centrocampista dagli occhi cerulei, così come lo definì Galliani, che in quei giorni disseminava indizi ai giornalisti su quello che nella fantasia dell’ad sarebbe stato il colpo dell’estate rossonera.

L’affare saltò per un ‘dettaglio’. Il netto rifiuto di Aurelio De Laurentiis, che rispedì al mittente l’offerta da 30 milioni di euro del Diavolo.

Hamsik-Juventus, la dichiarazione dello slovacco

“E’ vero, c’era una offerta da 25 milioni di euro da parte della Juventus, io ne ero a conoscenza. Ma prferisco non eprimermi perchè è meglio così”, le sibilline parole di Marek che hanno aperto la porta alle più fantasiose interpretazioni.

Secondo tuttosport, la trattativa tra il Napoli e la Juventus potrebbe riaprisi a gennaio, intanto oggi Hamsik corre verso la storia.

Un successo spingerebbe la nazionale allenata dal commissario tecnico Jan Kozak con un piede e mezzo in Francia. Dopo gli impegni continentali, Hamsik si ritufferà nella seie A, c’è da risollevare il morale della piazza partenopea, finito sotto i tacchi dopo il più che traballante inizio di stagione.

Ad attenderlo l’Empoli, ma anche il sogno di raggiungere il numero uno dei bomber azzurri di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. La storia si fa anche così.