Non ha nemmeno 16 anni, ma già se ne parla da due anni, da quando il Milan, su consiglio di Mahatma Sacchi, l’ha prelevato dalla Reggiana per mezzo milione di euro, strappandolo all’Inter. Non ha nemmeno 16, eppure è già apparso nella classifica dei migliori 100 talenti del mondo di Don Balòn sia nel 2012 che nel 2013, in compagnia di gente di 4-5 anni più grande di lui che già da tempo milita ai massimi livelli, mentre lui non ha alle spalle che un paio di campionati negli Allievi rossoneri e decine di video su Youtube. Hachim Mastour, marocchino di origine, professione funambolo, è stato aggregato alla prima squadra che domenica sera sarà impegnata contro il Sassuolo, e fa niente se ha il sapore della mossa di marketing. A Milanello si raccontano mirabilia di questo enfant prodige e i tifosi del Diavolo, al limite del collasso per la sovraesposizione ai Constant e agli Honda, non vedono l’ora di poterla osservare da vicino. Chissà che il futuro non inizi proprio qui.

photo credit: calciostreaming via photopin cc

LEGGI ANCHE:

Il PSG ride di Ibra

Il bacio tra Rakitic e Carriço

Buffon-D’Amico, è passione