Guarin va aai cinesi dello Jiangsu Suning ed è un affare sia per il calciatore che per l’Inter. Il colombiano firmerà un quadriennale che gli porterà sul conto corrente qualcosa come 7,5 milioni di euro a stagione, i nerazzurri realizzano una buona plusvalenza incamerando 15 milioni di euro più due di bonus (L’Inter lo acquistò dal Porto nel 2011 per complessivi 13,5 milioni di euro).

La cessione, incoraggiata dai tifosi nerazzurri che su Twitter hanno addirittura lanciato l’hashtag #PrayForGuarinInChina, con cui hanno invitato il calciatore (che sull’ipotesi Cina nicchiava) a lasciare Appiano Gentile, era nell’aria già da una settimana.

Guarin sette giorni fa ha rifiutato la prima offerta del club asiatico, cedendo alla corte questa mattina. Così come riporta la Gazzetta dello Sport, stamani sono stati ampi i sorrisi da parte dell’emissario dello Jiangsu Suning al termine del vertice con la dirigenza nerazzurra.

I cinesi, che hanno affidato la panchina al rumeno Dan Petrescu, stanno facendo le cose in grande. Lo Jiangsu in queste settimane è stato infatti protagonista di uno shopping milanese in grande stile, in cui la moda, però, non c’entra.

Il club di Nanchino, prima di ottenere il Sì di Guarin, ha acquistato Luiz Adriano dal Milan: nelle prossime ore l’attaccante brasiliano sosterrà le visite mediche, quindi firmerà un contratto da 8 milioni a stagione. Dalla cessione i rossoneri guadagnano 14 milioni di euro.