Vent’anni senza campioni. Ormai vengono da noi quasi solo a mangiare la pasta al pomodoro nella riviera romagnola.

Ad eccezione del laziale Miroslav Klose, è ormai dal 1992 che la Germania non esporta in Italia calciatori di grande spessore o, per usare un termine moderno, “top players”, come ad esempio è Mario Goetze, appena passato al Bayern.

Eppure, per almeno 12 anni, dalla riapertura delle frontiere del 1980, eravamo terra di conquista. Abbiamo avuto palloni d’oro come Lothar Matthaeus, Kalle Rummenigge e Matthias Sammer, campioni di classe eccelsa come Riedle, Voeller, Briegel, Brehme, Moeller, Haessler, Bierhoff ed Effenberg o lo stesso Hansi Mueller, benchè frenato da problemi fisici.

Poi, dal 1992, il buio: a parte qualche mezza scartoffia, a volte nelle serie minori, oppure altri male adattati in Italia come il portierone Lehmann o il terzino Heinrich, gli amici tedeschi ci snobbano.

Non è solo un problema economico, ma anche di appeal: alcuni emigrano in Spagna (Ozil, Khedira), altri in Inghilterra (Ballack, Metzelder, Podolski), ma la maggior parte preferisce il richiamo del Bayern Monaco (vedi Goetze, o il portiere Neuer), del Borussia Dortmund o di altre formazioni della Bundesliga.

Era un buon filone, che ha portato anche discreti frutti, come lo Scudetto dell’Inter di Trapattoni, che nel 1988-89 ne aveva tre (Brehme, Matthaeus e Klinsmann), oggi per loro rimaniamo un Paese buono solo per le vacanze.

I TEDESCHI IN ITALIA DAL 1980 IN POI

1980

Herbert Neumann (Udinese, Bologna)

1982

Hans Mueller (Inter, Como)

1984

Hans-Peter Briegel (Verona, Sampdoria)

Karl Heinz Rummenigge (Inter)

1987

Thomas Berthold (Verona, Roma)

Rudi Voeller (Roma)

1988

Andreas Brehme (Inter)

Lothar Matthaeus (Inter)

Juergen Klinsmann (Inter, Sampdoria)

Herbert Waas (Bologna)

1990

Thomas Haessler (Juventus, Roma)

Karl Heinz Riedle (Lazio)

1991

Oliver Bierhoff (Ascoli, Udinese, Milan, Chievo) 1991

Thomas Doll (Lazio)

Juergen Koehler (Juventus)

Stefan Reuter (Juventus)

1992

Stefan Effenberg (Fiorentina)

Andreas Moeller (Juventus)

Matthias Sammer (Inter)

1993

André Gumprecht (Lecce)

1996

Manfred Binz (Brescia)

Dietmar Beiersdorfer (Reggiana)

Dirk Vollmar (Juve Stabia, in C1)

1997

Marco Dittgen (Palermo, in C1)

Christian Ziege (Milan)

1998

Thorsten Flick (Napoli, in B)

Joerg Heinrich (Fiorentina)

Jens Lehmann (Milan)

Markus Muench (Genoa, in B)

1999

Gerhard Poschner (Venezia)

2002

Carsten Jancker (Udinese)

2010

Thomas Hitzlsperger (Lazio)

Alexander Merkel (Milan, Genoa, Udinese)

2011

Miroslav Klose (Lazio)