Il brutto spavento per le condizioni di salute di Bafetimbi Gomis, attaccante dello Swansea, sembra ormai passato: il giocatore ha rassicurato tutti con un post su Twitter, spiegando si sia trattato semplicemente di stress.

Durante il match di Premier League di ieri fra Tottenham e Swansea il giocatore francese è crollato a terra, dopo sette minuti di gioco, apparentemente privo di sensi. Fra lo sgomento del pubblico, compagni e avversari, i sanitari sono subito intervenuti, applicando al giocatore la maschera d’ossigeno e portandolo fuori dal rettangolo di gioco su barella. L’attaccante francese non è però mai parso in pericolo di vita, e anche durante l’episodio aveva ripreso conoscenza.

Ad un giorno di distanza dallo spiacevole episodio, l’ex attaccante dell’Olympique Lione ha rassicurato tutti tramite il suo profilo twitter: “Voglio rassicurarvi - scrive Gomis sul post – sulla mia salute, sembra in realtà che sia stato tutto molto più spaventoso che pericoloso, ora mi sento bene. Ho avuto un periodo di grande stress e stanchezza a causa della salute di mio padre. Sono dispiaciuto di non aver aiutato la mia squadra, ma ora tutto è tornato in ordine».

Che si tratti o meno di stress, Gomis non è nuovo a questo genere di malori in campo: anche ai tempi del Lione, infatti, ebbe un mancamento durante una partita contro il Monaco nella stagione 2010-11 e altri in allenamento.