L’incubo dei tifosi di Vincenzo Nibali si è materializzato nella 9a tappa del Giro d’Italia 2017, da Montenero di Bisaccia (Campobasso) al Blockhaus (Chieti), lunga 149 chilometri, vinta da Nairo Quintana per distacco con il colombiano che si prende pure la maglia rosa.

Nibali, alla fine quinto, è stato stroncato dai quattro attacchi portati dal sudamericano, che alla fine si è presentato sul traguardo con 24 secondi di vantaggio su Pinot e Dumoulin, che hanno tagliando il traguardo insieme. Quarto Mollema, poi Nibali che ha accusato un minuto di ritardo dal nuovo leader della classifica generale.

“Devo ringraziare il lavoro dei miei compagni di squadra, abbiamo puntato tantissimo su questa salita, perché sapevamo che potevamo staccare i nostri avversari, è andata bene”, le parole di Nairo Quintana dopo l’arrivo.

Nibali ammette la superiorità del sudamericano: “Ho risposto diverse volte agli attacchi di Quintana, alla fine ho preferito andare col mio passo. Quintana pesa 10 chili in meno di me, era normale che per lui questa salita fosse più facile. Proverò a rosicchiargli qualcosa nella cronometro”:

ORDINE D’ARRIVO
1. Nairo Quintana (Col-Movistar) in 3h44’51″
2. Thinaut Pinot (Fra-Fdj) a 0’24″
3. Tom Dumoulin (Ned-Sunweb) s.t.
4. Bauke Mollema (Ned) a 0’41″
5. Vincenzo Nibali (Ita) a 1’00″
6. Domenico Pozzovivo (Ita) a 1’18″
7. Tanel Kangert (Est) a 2’02″
8. Ilnur Zakarin (Rus) a 2’14″
9. Sebastien Reichenbach (Swi) a 2’28″
10. Davide Formolo (Ita) a 2’35″
12. Steven Kruijswijk (Ned) s.t.
15. Bob Jungels (Lux) a 3’30″
17. Tejay Van Garderen (Usa) a 3’46″ .
23. Adam Yates (Gbr) a 4’39″
29. Geraint Thomas (Gbr) a 5’08″