Il Giro d’Italia 2017 resta in Sicilia per la 5a tappa Pedara-Messina, di 159 chilometri. Si tratta di una tappa per velocisti, che giunge 24 ore dopo la scalata all’Etna che ieri ha premiato Jan Polanc.

I 512 metri di altitudine di Pedara danno il via alla tappa ed a chilometri piuttosto impegnativi, con il gran premio della montagna di quarta categoria fissato al 30esimo chilometro, scalata agli 878 metri di Andronico-Sant’Alfio. 14 chilometri in discesa, poi nuova arrampicata, stavolta segnata da una salita molto più dolce, fino a Castiglione di Sicilia.

Il passaggio per Giardini Naxos e Taormina, quindi, dal 103esimo chilometro, i corridori si ritroveranno di fronte un percorso pianeggiante fino al circuito di 6,3 chilometri, da percorrere due volte, che a Messina accoglierà il gruppo.

Si attende un arrivo in volata che potrebbe alla fine premiare ancora una volta Gaviria o Greipel, che hanno ottenuto già una vittoria a testa.